2018 di crescita per Allianz Italia

Giacomo Campora

Giacomo Campora

La compagnia guidata da Giacomo Campora chiude l’esercizio con premi totali in incremento del 3% a 16,1 miliardi di Euro. Si consolida la crescita nel comparto Danni, sia nell’Auto sia nel Non-Auto, anche grazie al contributo del canale agenti, strategico per lo sviluppo della compagnia, che registra una robusta ripresa della nuova produzione Auto. Nel comparto Vita forte sviluppo di CreditRas Vita con le unit-linked nella bancassurance; il canale agenti cresce del 12% nel comparto polizze di puro rischio

Allianz Italia chiude un 2018 positivo, caratterizzato da una raccolta premi in crescita rispetto all’anno precedente. I premi Vita e Danni sono infatti cresciuti complessivamente del 3% rispetto al 2017, attestandosi a 16,1 miliardi di Euro. L’utile operativo è stato pari a 1,3 miliardi di Euro (contro gli 1,4 miliardi dell’esercizio 2017).

La crescita registrata nel 2018 da Allianz Italia ha interessato performance e iniziative dei diversi segmenti di attività: è stata innanzitutto confermata la strategia che vede centrale il ruolo della rete agenziale Allianz, su cui la compagnia “ha proseguito ad investire significativamente per supportarne al meglio l’efficacia operativa, che coniuga la consolidata competenza consulenziale con i benefici derivanti dalla digitalizzazione”.

Nel comparto Danni si è consolidato il trend di crescita dei premi sia nel segmento Auto, nel quale si è distinto in particolare il canale agenti con una robusta crescita della nuova produzione, sia nel segmento Non Auto. Nella bancassurance Danni, focus sulle soluzioni di protezione sviluppate con il partner strategico UniCredit per le famiglie e le aziende. Per quanto riguarda il segmento Vita, nel canale bancassicurativo CreditRas Vita ha superato per la prima volta la soglia dei 6 miliardi di Euro in termini di raccolta (+20,8%.

“La strategia che punta sulla figura dell’agente professionista e sulla centralità del cliente si conferma efficace, anche in un contesto di mercato sfidante come lo scorso anno, in cui la cultura dell’esperto e le forti capacità consulenziali dei nostri agenti e financial advisor si sono rivelate chiave di successo – ha dichiarato Giacomo Campora (nella foto), amministratore delegato di Allianz Italia –. Abbiamo centrato i nostri obiettivi di crescita profittevole per il 2018, grazie al contributo positivo di tutti i canali distributivi, inclusi la bancassurance ed il canale diretto. Inoltre, nel 2018 l’impegno sociale del nostro Gruppo in Italia si è concretizzato in importanti iniziative in ambito sportivo e culturale di primo piano a sostegno del patrimonio artistico e musicale italiano, focalizzate su Milano e Trieste, città dove abbiamo le nostre principali sedi”.

Per quanto riguarda il dettaglio dei risultati ottenuti dai comparti di attività, la raccolta premi Danni 2018 si è attestata a 4,6 miliardi di euro (+1%). Nel solo quarto trimestre 2018, i premi sono ammontati a 1,4 miliardi, in crescita del 2,6% rispetto al quarto trimestre del 2017. Nel canale Auto, oltre a quanto già anticipato sull’andamento complessivo, è aumentata la base clienti grazie sia al miglioramento della retention sia all’acquisizione di nuova clientela. Significativa la crescita di Genialloyd (+6,2%). Lo sviluppo nel comparto Non-Auto è legato soprattutto alla crescita nel segmento clientela corporate, sostenuta dal canale agenti, così come nel segmento retail.

Nel comparto Vita, in un contesto di mercato ancora caratterizzato da elevata volatilità, la raccolta premi 2018 è cresciuta a 11,6 miliardi di Euro (+3,8%), confermando la strategia da tempo focalizzata sui prodotti capital light. Nel solo quarto trimestre del 2018, la raccolta premi è stata pari a 3,1 miliardi. Oltre ai significativi risultati del canale bancassicurativo, che ha segnato anche una forte crescita del segmento unit-linked (+17,4%), esercizio con crescita a doppia cifra percentuale anche per le polizze di puro rischio. Quanto all’andamento dei canali distributivi, il canale agenti si è distinto proprio nel segmento dei prodotti di puro rischio (+12%).

La compagnia, infine, ha proseguito anche nel 2018 ad investire fortemente per migliorare il benessere dei propri dipendenti, “realizzando ambienti di lavoro dotati delle più avanzate soluzioni tecnologiche e sviluppando iniziative molto innovative di welfare aziendale”. “Grazie alla visione del direttore generale Maurizio Devescovi – ha spiegato Campora – abbiamo ampliato i programmi di welfare a favore delle nostre persone, perché crediamo che lavorare bene significhi anche lavorare in modo nuovo e flessibile, in spazi belli e stimolanti, come la nuova Torre Allianz a Milano e la sede di Trieste, per la quale sono in completamento i lavori di totale rinnovamento”.

Intermedia Channel

Related posts

Top