2018 oltre le attese per ARAG Italia

Andrea Andreta (2) Imc

Andrea Andreta (2) Imc

La rappresentanza italiana del gruppo assicurativo tedesco specializzato nella Tutela legale ha chiuso il 2018 con un risultato superiore a quanto stabilito nel piano strategico: raccolta premi in crescita del 5,5% a 130,5 milioni di Euro e combined operating ratio al 95%. Il trend di sviluppo e redditività si conferma positivo anche nei primi mesi del 2019

Risultati 2018 positivi per ARAG Italia, rappresentanza nel nostro Paese dell’omonimo gruppo internazionale tedesco specializzato nella Tutela legale. La compagnia ha chiuso l’esercizio con una raccolta premi complessiva di 130,5 milioni di Euro, facendo registrare una crescita del 5,5% rispetto all’esercizio precedente. I premi del lavoro diretto, raccolti attraverso una rete di 532 Agenti e 453 Broker, hanno raggiunto quota 35,1 milioni, incrementandosi del 4,7% rispetto ai 33,5 milioni dell’esercizio precedente. Il canale Indiretto ha invece messo a segno una crescita del 5,8%, con un volume premi di 95 milioni. Il combined operating ratio della compagnia si è attestato al 95%, “confermando la qualità del portafoglio e l’efficienza conseguita”, mentre l’utile ante imposte è stato pari a 9,4 milioni di Euro.

I primi mesi del 2019 hanno evidenziato una continuità dell’andamento positivo, con premi in aumento ed un risultato tecnico migliore delle attese, “tale da confermare il buon posizionamento della compagnia per il superamento dei target di fine anno”.

“Il 2018 è stato un anno particolarmente intenso e proficuo – ha affermato Andrea Andreta (nella foto), CEO e rappresentante generale per l’Italia della compagnia –. Oltre alle attività core, ci siamo focalizzati sull’allargamento dell’offerta attraverso la costituzione di una MGA, sull’adeguamento alle novità regolamentari, in particolare IDD e GDPR e sulla trasformazione digitale del business. Stiamo continuando la trasformazione tecnologica: firma digitale, strumenti di digital marketing per gli intermediari, consolidamento della nostra presenza sui Social, efficientamento dei processi anche attraverso la robotica, l’ampliamento dell’offerta ai nostri clienti. Stiamo agendo su metodi di lavoro e cultura aziendale: lo smart working oggi è utilizzato dal 46% del nostro staff ed a breve la frequenza verrà aumentata ad un giorno alla settimana. Tutto questo, insieme all’appartenenza ad un Gruppo solido, indipendente e specializzato ed all’ampiezza della nostra rete distributiva, ci pone in posizione ideale per cogliere le opportunità di un mercato competitivo ed in forte cambiamento”.

Crescita e redditività si confermano anche a livello di Gruppo, che nel 2018 ha incrementato del 4,3% a 1,65 miliardi di Euro i premi lordi contabilizzati. Il fatturato complessivo – incluse le società di servizio – ha raggiunto quota 1,68 miliardi. Il segmento della Tutela legale, ramo dal peso maggiore e principale motore di crescita per ARAG, ha registrato una crescita annua del 7%. I premi hanno superato il miliardo di Euro e il combined ratio ha segnato un miglioramento di 1,3 punti percenutali, scendendo all’88,6%.

Intermedia Channel

Related posts

Top