Accordo tra Assoprevidenza e Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili

Joint venture - Collaborazione - Partnership Imc

Joint venture - Collaborazione - Partnership Imc“Decalogo dell’azionista attivo” per gli investitori istituzionali. Previste iniziative di informazione e formazione sui diritti degli azionisti a beneficio di fondi pensione, casse di previdenza e altri investitori che raccolgono risparmio previdenziale e privato. Obiettivo: incidere positivamente sulla governance, sulle strategie e sui risultati di lungo termine delle società quotate

“Un Decalogo dell’Azionista Attivo per gli investitori istituzionali con le istruzioni per l’uso dei diritti che consentono di incidere non soltanto sulla governance, ma anche sulle strategie e sui risultati di lungo termine delle società quotate”. Lo ha affermato Sergio Corbello, presidente di Assoprevidenza, illustrando l’obiettivo dell’accordo sottoscritto tra Assoprevidenza – l’associazione che riunisce i protagonisti della previdenza e dell’assistenza complementari in Italia – e il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili (CNDCEC).

L’accordo, che si svilupperà attraverso una serie di iniziative di informazione e formazione a beneficio di fondi pensione, casse di previdenza dei liberi professionisti e altri investitori istituzionali, è stato annunciato nella giornata di ieri a Roma, in occasione del convegno Azionariato attivo: la Shareholder Rights, i diritti degli azionisti, gli investitori istituzionali, il voto elettronico, organizzato dal CNDCEC a Palazzo Montecitorio.

“Per gli investitori previdenziali, cui sono affidati i risparmi dei lavoratori, autonomi e subordinati – ha sottolineato Massimo Miani, presidente del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili –, è fondamentale avere conoscenza e consapevolezza degli obiettivi, dei progetti di sviluppo e delle modalità di gestione e di governance delle società di cui possiedono titoli azionari per poter esercitare in modo attivo i diritti stabiliti anche a livello europeo dalla Shareholder Rights, la Direttiva del 2017 sui diritti degli azionisti”.

Intermedia Channel

Related posts

*

Top