Acros e Italfi, nuova sfida nel mondo del brokeraggio

Partnership - Collaborazione (2) Imc

Partnership - Collaborazione (2) Imc

Le società di brokeraggio Acros e Italfi si sono unite per dare vita a un nuovo progetto imprenditoriale, attraverso il conferimento da parte di Italfi del proprio ramo d’azienda, il concambio azionario e l’aumento del capitale sociale a 100.000 Euro.

Acros – si legge in una nota – nasce nel 1997 a Verona sotto la guida di Arnaldo Bergamasco, “dall’unione di esperienze professionali molto omogenee tra loro, con l’obiettivo di fornire alla propria clientela servizi altamente competitivi e fortemente personalizzati”. Studio di Brokeraggio assicurativo leader nel Veneto ha clienti sul territorio nazionale operanti in molteplici settori: manifatturiero (con specifica esperienza nei settori Food & Beverage, Metalmeccanico e Fashion); costruzioni civili ed industriali; energia (sia tradizionale che rinnovabile); sportivo professionistico.

Italfi è nata nel 1992 da un’idea di Mauro Amabile – rappresentante di una famiglia di assicuratori dal 1948 – che dopo quasi 20 anni passati alla dirigenza della compagnia di famiglia, ha deciso “di mettere a frutto l’esperienza e il know how acquisito, creando una società di brokeraggio assicurativo che avesse come obiettivo la cura e l’attenzione dei propri clienti, indipendentemente dai loro profili e dimensioni”. La società, oggi presieduta da Elisabetta Ferranti, “si distingue per la conoscenza del mercato assicurativo, l’elevata professionalità e la vicinanza con i propri clienti”. Italfi ha sede a Roma e clienti in tutta Italia, in particolare al Centro Sud.

Il progetto – prosegue la nota – nasce dalla volontà “di creare una realtà in grado di fondere due culture ed esperienze aziendali diverse per accelerare il processo di crescita e continuare a garantire un servizio di eccellenza in un mondo che cambia sempre più velocemente”. Le due società collaborano insieme da oltre 15 anni attraverso il Consorzio Brokers italiani, del quale sono entrambe soci fondatori. Per meglio rappresentare l’unione delle due società, il logo di Acros, che identificherà il nuovo progetto professionale, prenderà i colori di Italfi.

La nuova Acros – conclude la nota – “continuerà ad essere portatrice dei valori di professionalità, disciplina, integrità e vicinanza al cliente che hanno sempre caratterizzato entrambe le società. Ma avrà più forza, più energia per affrontare le nuove sfide che la globalizzazione ci impone”.

Intermedia Channel

Related posts

Top