AGIT INTERROMPE LO STATO DI AGITAZIONE

Raggiunta una intesa con i vertici della compagnia, anche in considerazione «della delicatezza della situazione complessa in cui versa il mercato e delle tensioni finanziarie che hanno colpito Groupama».

Un incontro per ricomporre i rapporti fra la compagnia e il gruppo agenti con l’obiettivo di rimuovere le cause che hanno determinato la proclamazione dello stato di agitazione da parte della rappresentanza agenziale.

Ebbene, la riunione che si è svolta due giorni fa ha dato buon esito, e così Christophe Buso, amministratore delegato di Groupama (nella foto la sede), e Pietro Melis, presidente di Agit (Agenti Groupama Italia), hanno annunciato di avere raggiunto un accordo, anche in considerazione «della delicatezza e complessità della situazione di mercato, delle tensioni finanziarie che hanno colpito la compagnia e dei disagi che sta sopportando la rete agenziale al momento del cambio del sistema gestionale».

Le due parti, nel dettaglio, hanno trovato una intesa in merito a: decrementi portafoglio auto, Nexus off, vecchi sistemi, programma sostituzione Pc, punti informatici in sospeso.

Sul tavolo, si legge in una nota congiunta, restano «altri importanti argomenti oggetto di discussione, ma esiste la piena condivisione per un confronto paritetico e diretto, per arrivare a una definizione degli stessi in tempi brevi».

La compagnia ha ribadito «l’importanza strategica della rete agenziale per la sua crescita e per il suo consolidamento nel mercato italiano e la volontà di Groupama Sa di rendere stabile la sua presenza in Italia».

Agit ha quindi interrotto lo stato di agitazione, riprendendo il confronto con la compagnia a tutti i livelli.

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top