Al via la piattaforma europea per l’educazione finanziaria

Educazione Finanziaria (2) Imc

Educazione Finanziaria (2) Imc

Nove organizzazioni e associazioni europee hanno lanciato nella giornata di oggi una nuova piattaforma per l’educazione finanziaria. L’iniziativa mira a promuoverne il bisogno e ad aumentare l’alfabetizzazione finanziaria nel Vecchio Continente, in particolare tra i giovani e gli imprenditori.

I soci fondatori della piattaforma sono (in ordine alfabetico):

  • Better Finance (European Federation of Investors and Financial Services Users, organizzazione non governativa dell’interesse pubblico, che sostiene e difende gli interessi dei cittadini europei);
  • CFA Institute (Associazione globale di professionisti nel settore finanziario, costituita da gestori di portafoglio, analisti, consulenti finanziari, docenti e altri professionisti del settore);
  • Eurochambres (Associazione delle camere di commercio e industria europee);
  • European Banking Federation (EBF, Federazione bancaria europea);
  • European Banking & Financial Services Training Association (EBTN, Associazione internazionale che raggruppa gli istituti di formazione del settore bancario, finanziario e assicurativo);
  • European Fund and Asset Management Association (EFAMA, l’Associazione europea dell’industria dell’asset management);
  • European Microfinance Network (EMN, Rete Europea di Microfinanza);
  • Insurance Europe (l’Associazione europea delle compagnie assicurative e riassicurative);
  • JA Europe (divisione europea di Junior Achievement, organizzazione non profit dedicata all’educazione economico-imprenditoriale nella scuola).

I nove soci fondatori – si legge in una nota congiunta – hanno deciso di unire le forze per promuovere l’alfabetizzazione finanziaria in Europa. La piattaforma servirà per lo scambio di idee, informazioni, approfondimenti ed esperienze, nonché per facilitare le discussioni sul ruolo di primo piano che l’Unione europea deve ricoprire nel promuovere l’alfabetizzazione finanziaria. La piattaforma servirà ai partner fondatori anche come aiuto per coordinare il loro coinvolgimento in iniziative a livello europeo finalizzate a sviluppare potenziali sinergie ed evitare la duplicazione dei ruoli.

I soci fondatori della piattaforma – prosegue la nota – condividono la convinzione che un sistema finanziario sostenibile si basa su due pilastri: le istituzioni finanziarie (che devono essere solide, efficienti e competitive) e la cultura finanziaria di consumatori, investitori e imprenditori. L’alfabetizzazione finanziaria è quindi una componente fondamentale per la responsabilizzazione dei consumatori e degli investitori ed è un fattore essenziale di successo nell’ecosistema imprenditoriale.

L’educazione finanziaria, concludono i soci fondatori, può essere rappresentata in diversi modi e fornisce alle persone un bagaglio di conoscenze mirato alla gestione delle loro finanze. Può aiutarle a prendere decisioni informate sul risparmio ai fini pensionistici e può permettere loro di evitare rischi inutili, un livello eccessivo di indebitamento e la possibile esclusione finanziaria. L’educazione finanziaria non dovrebbe tuttavia sollevare le istituzioni finanziarie dalle loro responsabilità nel fornire ad individui ed imprese informazioni efficaci, chiare e comprensibili.

Intermedia Channel

Related posts

Top