Al via “Magic Wand”, il programma di accelerazione di Digital Magics dedicato alle startup FinTech e InsurTech

Idea - Innovazione (2) Imc

Idea - Innovazione (2) Imc

Il programma consentirà alle startup selezionate di beneficiare della partecipazione di importanti mentor e advisor del mondo finanziario e corporate, di grant in denaro utili per lo sviluppo del progetto e per i finalisti la possibilità di accedere a investimenti da parte di Digital Magics, Innovation Center di Intesa Sanpaolo, Innogest e SellaVentures (Gruppo Banca Sella)

Digital Magics, business incubator quotato su AIM Italia di Borsa Italiana, lancia Magic Wand, programma di accelerazione dedicato ai settori FinTech e InsurTech rivolto alle startup early stage, che stanno sviluppando business innovativi e originali per il mercato finanziario e assicurativo, con servizi e prodotti su banking e pagamenti, investimenti, prestiti e crowdfunding, piattaforme, infrastrutture e strumenti tecnologici.

Il programma vede la partecipazione attiva di dieci partner – BNL Gruppo BNP Paribas, Credito Valtellinese, Ersel Investimenti, Innovation Center di Intesa Sanpaolo, Innogest, Poste Italiane, SellaLab, SisalPay, Società Reale Mutua di Assicurazioni e UBI Banca – che parteciperanno in maniera attiva alle fasi di selezione, mentorship e sviluppo dei progetti scelti, con l’obiettivo di creare “un centro di eccellenza italiano: una vera e propria alleanza di sistema dei più importanti operatori del mercato, per accelerare startup italiane FinTech e InsurTech che stiano lavorando su modelli scalabili in grado di competere a livello internazionale e per innovare il settore della finanza e delle assicurazioni”.

Fra tutte le idee inviate entro il prossimo 8 dicembre all’indirizzo http://magicwand.digitalmagics.com saranno infatti selezionati dieci progetti, che riceveranno un primo grant di 5.000 Euro e inizieranno a gennaio 2018 il percorso di accelerazione di sei mesi, all’interno della sede di Milano dell’incubatore Digital Magics. Le startup – si legge in una nota – “saranno seguite da un Program Manager che supporterà le startup e i partner nello sviluppo del progetto e dai mentor di riferimento del team di Digital Magics, con incontri periodici per seguirne la crescita, sviluppare e migliorare il modello di business fino al “go to market””.

Esperti in marketing e growth hacking, legali, finanziari, sviluppatori di piattaforme e di interfacce, CEO di startup di successo e di grandi aziende, manager e creativi saranno gli advisor a disposizione dei dieci team del programma, durante i numerosi momenti di formazione, corsi, workshop e masterclass.

Dopo i primi due mesi di accelerazione ci sarà una seconda selezione che, in base ai risultati raggiunti, eleggerà le sei migliori startup, che concluderanno i sei mesi del programma di accelerazione. Le startup finaliste riceveranno un secondo grant di 15.000 Euro, “saranno le protagoniste di un evento esclusivo al quale parteciperanno i più importanti investitori italiani e internazionali” e avranno l’opportunità di far parte dell’incubatore Digital Magics, iniziando un percorso di alto profilo.

Digital Magics, Neva Finventures (Gruppo Intesa Sanpaolo), Innogest e SellaVentures (Gruppo Banca Sella) hanno inoltre deciso riservarsi la possibilità di investire nelle startup finaliste di “Magic Wand”, che alla fine del percorso di accelerazione avranno raggiunto gli obiettivi e gli indicatori chiave di prestazione prefissati. Innovation Center – prosegue la nota – offrirà alle sei finaliste “l’accesso al proprio centro di competenza sul Fintech, la possibilità di partecipare a piattaforme di sale up internazionali e partnership con i più importanti centri  di ricerca al mondo, oltre a realizzare dei proof of concept sui prodotti o servizi individuati”.

SellaLab metterà a disposizione dei partecipanti l’accesso alla piattaforma API Platfr.io, l’offerta a condizioni agevolate del pacchetto di prodotti e servizi dedicato alle startup Up2Start e della piattaforma di e-commerce Gestpay, oltre alla possibilità di valutare eventuali partnership di carattere industriale con il gruppo bancario.

“‘Magic Wand’ è il primo di una serie di programmi di accelerazione, frutto di una strategia di sviluppo che premia le startup che dimostrano concretamente di meritare un percorso di crescita privilegiato – ha dichiarato Layla Pavone, amministratore delegato di Digital Magics per l’Industry Innovation –. Si tratta in sostanza di una corsia preferenziale, creata in partnership con le aziende che sostengono il progetto, riservata a coloro che attraverso 6 mesi di lavoro e soprattutto di impegno costante richiesto, saranno in grado di raggiungere gli obiettivi stabiliti inizialmente e i KPI (Key Performance Indicator, indicatori chiave di prestazione – ndIMC) è un indice che monitora l’andamento di un processo aziendale che misureranno i loro progressi”.

“I servizi finanziari e assicurativi sono mercati enormi, legati ad ogni attività che facciamo e nei prossimi anni vedremo aziende come Google o Facebook entrare prepotentemente in questi settori – ha aggiunto Michele Novelli, Senior Advisor di Digital Magics, esperto di settore ed ideatore del programma –. Un approccio sistemico che favorisca l’incontro di chi sa gestire tecnologie innovative e creatività con chi conosce le regole e le esigenze del cliente può anche dall’Italia dare vita a campioni in grado di competere a tutti i livelli”.

Intermedia Channel

Related posts

Top