ALBO AUTOTRASPORTO: QUALE DICHIARAZIONE DI IDONEITA’ FINANZIARIA?

Cinzia Franchini HP Imc

Sembrerebbe aver avuto una soluzione operativa quello che per agenzie di assicurazione e rispettivi clienti dell’autotrasporto stava diventando un problema serio. Infatti, come prescrive l’Art. 7, comma 2 del regolamento (CE) 1071/2009, entro il 5 dicembre p.v. gli autotrasportatori dovranno presentare ai competenti uffici provinciali l’istanza di rinnovo per l’iscrizione all’albo nazionale degli autotrasportatori, allegando apposita attestazione comprovante la propria idoneità finanziaria “quale una garanzia finanziaria o un’assicurazione, inclusa l’assicurazione di responsabilità professionale…“.

In un momento in cui il rispetto delle norme non può e non deve comportare ulteriori e sproporzionati oneri a carico per chi le norme è obbligato a rispettarle, si è invece registrata la difficoltà interpretativa di cosa si dovesse attestare, tanto per le agenzie di assicurazione quanto per gli assicurati autotrasportatori: andava sottoscritta una nuova polizza cauzioni? Oppure una polizza di Responsabilità professionale anche se l’autotrasportatore non è definibile come professionista, ovvero anche se tale polizza non copre la capacità finanziaria dell’assicurato?

Fortunatamente l’Unione Nazionale Imprese di trasporto, CNA/FITA (nella foto, Cinzia Franchini, presidente CNA/FITA), è intervenuta sull’argomento in un incontro tenutosi lo scorso 6 novembre presso la Direzione Generale per il Trasporto Stradale e per la Intermobilità, ed ha prospettato una soluzione riconducendo l’espressione “polizza professionale” alla polizza per “responsabilità civile vettoriale” ; una soluzione, questa, come precisa la stessa Unione, ” di tipo transitorio, nell’atttesa che le Imprese possano istituire anche in Italia una specifica polizza professionale per l’attività di trasporto merci c/terzi“. A tal proposito è stato predisposto dalla stessa ANIA un fac simile di Attestato di vigenza della polizza RCV.

Si auspica che le Province possano riportare al buon senso e alla unicità quelle che invece si sono dimostrate fino ad ora interpetazioni disomogenee.

Consulta e scarica la Circolare CNA Fita 30/2012 – Attestato di vigenza della Polizza RCV

Intermedia Channel

Related posts

Top