ALLEANZA TORO: LA TRATTATIVA CON LE OO.SS. RUOTA SU TRE PUNTI

Fiba Cisl, Fisac Cgil, Fna, Uilca e Snfia discutono sull’applicazione degli aumenti economici del Ccnl Ania, sull’inquadramento produttori e sul superamento dell’art. 2 Ania da parte dell’azienda.

La trattativa relativa ai problemi della rete produttiva AlleanzaToro di provenienza Alleanza tiene ancora banco. Fiba Cisl, Fisac Cgil, Fna, Uilca e Snfia, dopo un incontro avuto con l’amministratore delegato Andrea Mencattini, hanno ribadito le tre richieste fondamentali riguardanti il settore: applicazione degli aumenti economici del Ccnl Ania, inquadramento produttori e superamento dell’art. 2 Ania da parte di Alleanza Toro.

Sul primo punto, spiegano le OO.SS., «dopo una serrata trattativa nel corso della quale l’azienda ha cercato di mettere in discussione la decorrenza della parte economica del Ccnal, le parti hanno sottoscritto un accordo che recepisce pienamente (aumenti e decorrenza) il Ccnl Ania. Nel testo dell’accordo è stato stabilito, inoltre, che le parti si impegnano a proseguire in tempi brevi il confronto di cui all’allegato 7 del Ccnal Alleanza 23.2.2008 attraverso un adeguato numero di incontri per raggiungere una effettiva intesa entro il 30 settembre 2012 in merito all’inquadramento dei produttori Alleanza e la sua correlazione a quello dei produttori Ania».

Le OO.SS hanno ribadito che «l’accordo deve essere considerato propedeutico al superamento del ricorso all’art.2 dello statuto Ania da parte di AlleanzaToro (inserimento nel Ccnl Ania). L’aver ottenuto che la scadenza del Ccnal Alleanza sia anticipata al 30 giugno 2013, in concomitanza con la scadenza del Ccnl Ania, rappresenta per le OO.SS. un primo segnale concreto a favore della confluenza del Ccnal rete ex-Alleanza nel Ccnl Ania».

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top