Allianz Global Corporate & Specialty rafforza il team di Crisis Management nell’area Mediterranea

Mappamondo - Gestione crisi - Monitoraggio (Immagine Jack Moreh - Stockvault) Imc

Mappamondo - Gestione crisi - Monitoraggio (Immagine Jack Moreh - Stockvault) Imc

Allianz Global Corporate & Specialty (AGCS), centro di competenza del Gruppo Allianz per l’assicurazione degli affari “large corporate” e “specialty” ha ampliato il proprio team con la nomina di due Crisis Management Underwriters per la regione operativa Mediterranea (area che comprende Francia, Italia, Spagna, Benelux).

Doris Pajon and Etienne Cheret saranno infatti operativi negli uffici di Parigi e completeranno il team di Crisis Management (che fa parte della linea di Responsabilità civile di AGCS) guidato da Laurent Lippens, il quale ha sede ad Anversa, in Belgio.

Pajon è entrata a far parte di AGCS in qualità di Crisis Management underwriter a partire dallo scorso mese di gennaio e proviene da Hiscox, dove si è occupata del settore “Kidnap and Ransom” per la Francia e i Paesi del Sud Europa. Cheret è stato invece nominato “Crisis Management underwriter” per l’area Mediterranea di AGCS ad agosto 2018. In precedenza ha lavorato per AXA, Verlingue e più di recente per Assur.

Lippens ha fatto il proprio ingresso in AGCS nel 2011 come “liability underwriter”. In precedenza è stato broker per oltre sei anni e avvocato assicurativo per quattro anni. Nel 2016 è stato nominato “Regional Practice Group Leader Crisis Management” per l’area Mediterranea (Olanda, Belgio, Francia, Italia, Spagna).

L’offerta assicurativa di AGCS per la gestione delle crisi comprende tre gruppi di prodotti. Il primo è costituito dall’assicurazione sulla contaminazione dei prodotti e ritiro dei prodotti automobilistici e di beni di consumo; il secondo è costituito dall’assicurazione contro il terrorismo e la violenza politica (es. terrorismo, guerra, tumulti civili) e il terzo dalle assicurazioni su “Kidnap & Ransom”.

Per ciascuna di queste soluzioni AGCS è partner di WorldAware, una società globale di assistenza al crisis management che offre servizi di gestione delle crisi e di supporto ai clienti AGCS per ritiri di prodotti o casi di contaminazione, incidenti di emergenza o evacuazioni da Paesi in crisi. WorldAware ha esperienza operativa in oltre 120 Paesi e la capacità di fornire assistenza sul posto a clienti in tutto il mondo, entro 24 ore.

La gestione delle crisi “è un’area di crescita chiave” per AGCS. L’Allianz Risk Barometer 2019, spiegano dalla società, ha infatti mostrato che la violenza politica e il richiamo dei prodotti sono tra le principali preoccupazioni per le aziende (classificate rispettivamente al 11° e 12° posto tra i principali rischi). Il richiamo dei prodotti può causare importanti interruzioni di attività. Gli eventi di terrorismo e violenza politica sono purtroppo più frequenti che in passato e causano danni importanti, tra cui l’interruzione di attività.

“La gestione delle crisi è particolarmente importante per AGCS nei Paesi dell’area del Mediterraneo, con l’aumento della violenza politica e dei richiami di prodotti – ha commentato Patrick Thiels, CEO di AGCS per l’area Mediterranea –. Il rafforzamento del team nell’area sarà un vero vantaggio per supportare meglio i nostri clienti”.

Intermedia Channel

Related posts

Top