ALLIANZ GLOBAL INVESTORS: LAVORATORI E OO.SS. IN AGITAZIONE

Il progetto di riorganizzazione aziendale prevederebbe 58 esuberi su un totale di 98 lavoratori.

«I lavoratori di Allianz Global Investors (Agi) Italia esprimono forti preoccupazioni e perplessità nei confronti dell’annunciato progetto di riorganizzazione aziendale nel quale vengono dichiarati ben 58 esuberi su di un totale di 98 lavoratori. Un numero estremamente elevato, considerate anche le attuali dimensioni aziendali, che nulla di buono lascia presagire sul futuro italiano di Agi». Comincia in questo modo la lettera che le segreterie Fisac, Fiba, Uilca, Sinfub e i lavoratori di Allianz Global Investors Italia hanno indirizzato ai consigli di amministrazione di Allianz Global Investors Europe e di Italia sgr.

Nella missiva si sottolinea la preoccupazione «sulle ricadute che questa scelta avrà su di noi e sulle nostre famiglie. La maggior parte dei lavoratori di Agi Italia sono ancora relativamente giovani e lontani da qualsiasi approccio alla pensione, ora resa ancor più lontana dalle ultime decisioni prese dal Governo. Famiglie a carico, figli in età scolastica e anche pre-scolastica, mutui da pagare…….sono tutti aspetti che, se collegati alla perdita del posto di lavoro, possono portare alla disperazione più nera, anche per la consapevolezza che il momento storico è particolarmente negativo e il mondo del lavoro in Italia è praticamente fermo».

Fisac, Fiba, Uilca, Sinfub e i lavoratori di Allianz Global Investors Italia si dicono, inoltre, «molto perplessi e stupiti in quando questa scelta viene fatta all’interno di un gruppo Allianz che presenta una situazione economico-finanziaria estremamente solida. Basta leggere il comunicato apparso il 15 maggio scorso sul portale aziendale per rendersi conto che Allianz è tutto meno che in crisi:

– I ricavi trimestrali si mantengono stabili a livelli elevati attestandosi a 30,1 miliardi di euro

-L’utile operativo registra un aumento del 40,4% attestandosi a 2,3 miliardi di euro

-L’utile netto cresce del 57,9% attestandosi a 1,4 miliardi di euro

-La situazione patrimoniale continua ad essere estremamente solida

-Confermate le prospettive sull’utile operativo per il 2012: 8,2 miliardi di euro più/meno 0,5 miliardi di euro

E anche per quanto riguarda l’asset management:

-Anche nel primo trimestre del 2012 il segmento asset management ha registrato una performance di tutto rispetto. L’utile netto da fees e commissioni è cresciuto del 12,7%, a -1,4 miliardi di euro, rispetto al dato di 1,3 miliardi di euro registrato nel 2011.

-L’utile operativo a livello trimestrale è cresciuto a 613 milioni di euro, da 528 milioni di euro nel primo trimestre del 2011. Questo risultato rappresenta un incremento del 16,1%.

Per quanto riguarda Allianz Global Investors Italy, ricordiamo che la società:

-oltre a essere stata la prima a lanciare un fondo comune di investimento in Italia, ha ancora diverse aree di eccellenza nella gestione con un fondo 5 stelle e 4 fondi 4 stelle Morningstar gestiti in Italia;

-ha un ottimo track record in termini di risk management e operations;

-ha un cost income ratio competitivo a livello internazionale (60,5% nel 2011, compredendo i costi di ristrutturazione);

-ha sempre chiuso bilanci in utile negli ultimi anni con ROE superiori al 50%, nonostante le criticità del mercato italiano.

Questi dati evidenziano l’apporto dei lavoratori ai positivi risultati della Società ed in quest’ottica siamo certi che vorrete riconsiderare il progetto in questione».

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top