Allianz Italia aderisce al Manifesto per l’occupazione femminile di Valore D

Klaus-Peter Roehler (Foto Renato Franceschin / Blu Cobalto photography) Imc

Klaus-Peter Roehler (Foto Renato Franceschin / Blu Cobalto photography) Imc

“Siamo da sempre impegnati nella valorizzazione di tutte le diversità e nello sviluppo di una cultura aziendale basata sulla meritocrazia inclusiva”, ha affermato l’amministratore delegato di Allianz Italia, Klaus-Peter Roehler

Allianz Italia ha aderito al Manifesto per l’occupazione Femminile, presentato nella giornata di ieri all’Università LUISS di Roma da Sandra Mori, presidente di Valore D, alla presenza di diverse personalità del mondo della politica e dell’economia, tra cui Maria Elena Boschi (Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri), Teresa Bellanova (Viceministro allo Sviluppo Economico), Paola Severino (Rettrice dell’Università LUISS Guido Carli) e Tito Boeri (presidente INPS).

“Abbiamo deciso di firmare il Manifesto per l’occupazione femminile promosso da Valore D – ha commentato Klaus-Peter Roehler (nella foto, di Renato Franceschin / Blu Cobalto photography), amministratore delegato di Allianz Italia – perché le persone sono l’asset più importante per la nostra Compagnia e rappresentano le solide fondamenta su cui la nostra strategia è costruita; siamo così convinti di questo aspetto, che abbiamo rafforzato la nostra cultura aziendale con un approccio basato sulla meritocrazia inclusiva, uno dei pilastri della strategia di Allianz denominata Renewal Agenda, per la quale sia le persone sia le performance sono importanti. In questo contesto, crediamo che le diversità possano arricchire un’organizzazione. Numerosi studi dimostrano come le aziende maggiormente inclusive raggiungono risultati di business migliori. Quindi crediamo fermamente che valorizzare i talenti femminili e supportarli nella nostra organizzazione contribuisca oggi come nel futuro, al nostro successo nel business”.

Allianz Italia è socio ordinario di Valore D dal 2015 – si legge in una nota – e riconosce il Manifesto per l’occupazione femminile “come impegno programmatico strategico per una maggiore diversità e inclusione di genere all’interno della propria organizzazione”. In particolare, la compagnia si impegna “a promuovere il valore della diversità di genere come risorsa chiave per l’innovazione, la produttività e la crescita”.

Già a partire dal 2009 Allianz Italia “è impegnata in modo sistematico e organico verso i temi della Diversità e dell’Inclusione nell’ambito del progetto internazionale di più ampio respiro” avviato dalla Capogruppo “ed avente la finalità di sviluppare numerose iniziative legate alla sensibilizzazione e alla valorizzazione di tutte le diversità”. Una speciale attenzione – conclude la nota – “viene riservata alle politiche di welfare aziendale, ai particolari progetti di Work Life Balance e alla promozione della leadership femminile di azienda”.

Intermedia Channel

Related posts

*

Top