Allianz Italia, positivi riscontri dal primo trimestre 2018

Giacomo Campora (5) Imc

Giacomo Campora (5) Imc

La compagnia guidata da Giacomo Campora ha chiuso i primi tre mesi dell’anno con premi complessivi in crescita dell’1,8% a 3,8 miliardi di Euro ed un utile operativo di 360 milioni, in linea con il risultato a fine marzo 2017

Buon avvio di esercizio 2018 per Allianz Italia, che ha registrato indicatori in linea con il positivo andamento delle attività nell’esercizio precedente, “confermando la centralità degli agenti nella strategia della compagnia”.

I premi Vita e Danni sono ammontati complessivamente a 3,8 miliardi di Euro (+1,8%) e l’utile operativo è stato pari a 360 milioni, in linea con i primi tre mesi del 2017.

La raccolta premi nei Danni si è mantenuta su livelli vicini a quelli del primo trimestre 2017 (-0,3% a 1,1 miliardi), evidenziando un trend di netto recupero nell’Auto, segmento nel quale si è distinto in particolare il canale agenti: la nuova produzione, in robusta crescita, ha confermato il rafforzamento del trend positivo. Buona anche la performance nel comparto Non-Auto, “grazie all’apprezzamento da parte della clientela per le innovative soluzioni di protezione sviluppate sia per le famiglie sia per il segmento delle imprese”.

Nelle attività Vita la raccolta premi si è attestata a 2,7 miliardi di Euro (+2,6%), confermando la strategia da tempo incentrata sui prodotti a basso assorbimento di capitale (+3,1%), la cui incidenza sui premi e sulla nuova produzione è attualmente superiore all’80%. Il margine della nuova produzione si è attestato al 2,6%, +0,4 punti percentuali rispetto al primo trimestre 2017. Molto buona la crescita della raccolta del comparto bancassicurativo (incremento a doppia cifra), così come quella del canale agenti, grazie sia a prodotti “capital light” sia a polizze di puro rischio.

“Il primo trimestre dell’anno ha confermato l’efficacia del piano strategico, focalizzato sulla stabilizzazione del business Motor e sulla crescita nei Rami Vari, con un modello di servizio che vede la figura dell’agente professionista come centrale – ha commentato Giacomo Campora (nella foto), amministratore delegato di Allianz Italia –. I risultati dei primi tre mesi dell’anno sono incoraggianti e costituiscono una buona base di partenza. Puntiamo, insieme ai nostri agenti, a far crescere Allianz con una strategia audace, in cui credere fortemente, anche grazie alla tecnologia, un vero alleato per la compagnia e per la rete agenziale, per aumentare gradualmente la nostra produttività”.

Campora ha inoltre sottolineato che “nei primi mesi di quest’anno sono state promosse importanti iniziative a sostegno della cultura, dell’arte e dello sport che testimoniano il rafforzato impegno di Allianz a vantaggio delle comunità nelle quali opera, in linea con i principi di sostenibilità sociale che caratterizzano l’operato del Gruppo, a livello globale e locale”.

“Inoltre – ha concluso l’AD di Allianz Italia – è proseguito l’imponente sforzo organizzativo e d’impegno di tanti dipendenti per completare il trasferimento nella Torre Allianz, il nuovo quartier generale milanese dove lavorano circa 2.800 persone, così come proseguono i lavori di riammodernamento della nostra sede triestina di largo Ugo Irneri”.

Intermedia Channel

Related posts

Top