ANAPA ED UNAPASS ORGANIZZANO UN NUOVO FORUM GAA IL PROSSIMO 28 GENNAIO

ANAPA-UNAPASS HP IMC

ANAPA-UNAPASS IMCCon una lettera inviata questa mattina ai presidenti dei Gruppi Agenti Aziendali e ai componenti delle rispettive giunte nazionali, i coordinatori dei comitati Gruppi Aziendali di ANAPA ed UNAPASS, Giuseppe Consoli e Nicola Picaro, hanno dato notizia dell’organizzazione del prossimo Forum GAA promosso dalle due associazioni di categoria.

I lavori del forum, che si terranno il prossimo 28 gennaio a Bussolengo (VR) – Hotel Montresor, Via Mantegna 30/B – saranno l’occasione per fare il punto della situazione sui diversi tavoli di confronto istituzionale e settoriale ai quali ANAPA ed UNAPASS hanno partecipato nel corso del 2013 e su alcune tematiche principali da affrontare nella prima parte del 2014.

Coerentemente alla filosofia di centralità dei Gruppi Agenti nella costruzione delle linee strategico-politiche delle nostre rispettive Associazioni di Categoria – si legge nell’invito al Forum rivolto a presidenti e giunte nazionali dei diversi Gruppi Agenti Aziendali –, siamo convinti che sia opportuno un confronto con i Gruppi proprio ad inizio anno affinché le stesse possano centrare gli obiettivi nella maniera più condivisa possibile e nel più breve tempo possibile”.

I punti di confronto del Forum GAA saranno fondamentalmente quattro: la situazione finanziaria del Fondo Pensione Agenti (le due organizzazioni sono state coinvolte dalla presidenza del FPA alla valutazione delle soluzioni tecniche per il riequilibrio finanziario e patrimoniale dello stesso; la proposta di risanamento dovrà essere presentata alla Covip entro febbraio 2014), i due tavoli di trattativa attualmente aperti – il primo (assieme allo SNA) con l’ANIA per il rinnovo dell’accordo imprese-agenti ed il secondo con le organizzazioni sindacali per il CCNL Dipendenti – e le misure contenute nel Dl 145/2013 “Destinazione Italia”. Per quanto riguarda questo ultimo punto, ANAPA ed UNAPASS annunciano l’intenzione di intervenire durante l’iter di conversione in legge del Dl, che introduce misure significative in materia di Rc Auto; allo stesso modo, le due organizzazioni di categoria sono altrettanto risolute nell’intenzione di intervenire preventivamente anche su alcune norme che il Governo avrebbe deciso di disciplinare nell’ambito del Codice della Strada e del Codice Penale “ma che potrebbero avere effetti diretti sulla nostra attività di intermediazione assicurativa”.

Le attività di rappresentanza della categoria fervono –  si legge ancora nella lettera firmata da Consoli e Picaro – e gli appuntamenti sempre più incalzanti sono la testimonianza che le esigenze della nostra categoria sono sempre più sentite e siamo certi che anche all’interno del Gruppo che rappresenti sia improcrastinabile l’esigenza di allargare il confronto sulle tematiche che riguardano il futuro nostro e delle nostre imprese agenziali”.

Intermedia Channel

Related posts

Top