ANAPA: Il 25 giugno riunione a Bologna dei massimi organi direttivi

Giunta Esecutiva Nazionale, Coordinamento dei Gruppi Agenti e Consiglio Direttivo a confronto sulla trattativa del CCNL dipendenti, Fondo Pensione Agenti e Accordo Imprese/Agenti

ANAPA HiRes HPAffrontare le questioni più urgenti e definire le prossime linee strategiche per tutelare gli agenti di assicurazione”. E’ questo lo spirito che animerà il prossimo 25 giugno la riunione di Bologna di ANAPA alla quale sono stati convocati i massimi organi politici dell’associazione di categoria degli agenti professionisti: Giunta Esecutiva Nazionale, Coordinamento dei Gruppi Agenti e Consiglio Direttivo.

Il primo argomento all’ordine del giorno – si legge in una nota – sarà l’esito della trattativa con le OO.SS. per il rinnovo del CCNL dipendenti di agenzia, iniziata lo scorso autunno unitamente a UNAPASS e oramai giunta ad un punto cruciale. Sul punto il Consiglio Direttivo dovrà deliberare se vi siano o meno le condizioni per approvare il nuovo impianto contrattuale. Alla discussione sarà presente, oltre alla commissione di lavoro, anche il consulente di ANAPA, l’avv. Alberto Pizzofferrato, Ordinario di Diritto del lavoro nell’Università di Bologna e Direttore Master universitario in Diritto del lavoro.

A seguire saranno discussi altri temi di attualità sindacale, quali lo stato delle relazioni industriali con l’ANIA alla luce dell’esito dell’istruttoria avviata dall’Antitrust nei confronti di otto gruppi assicurativi. Per ANAPA, sarà necessario valutare come riprendere la negoziazione per un “nuovo” accordo collettivo Imprese/Agenti e del contributo per il salvataggio del Fondo Pensione Agenti. In merito a questi due argomenti, lo scorso 16 giugno il presidente nazionale dell’associazione, Vincenzo Cirasola, ha inviato una specifica richiesta al presidente dell’ANIA, Aldo Minucci, per sollecitare un tempestivo incontro.

Altri punti all’ordine del giorno saranno le audizioni avute dai vertici di ANAPA con IVASS riguardo ai nuovi provvedimenti sulla semplificazione amministrativa e quello, ancora in via di discussione, sul recepimento delle linee guida dell’EIOPA per la gestione dei reclami da parte degli intermediari. Come anche la riunione avvenuta presso il Ministero dello Sviluppo Economico in merito alla bozza del decreto istitutivo dell’ORIA, il nuovo organismo di vigilanza che è in via di costituzione e che andrà a gestire, modificandolo, l’attuale RUI.

Siamo convinti che la categoria saprà giudicare – afferma Cirasola – che mentre un’altra organizzazione sindacale di agenti è costretta a convocare congressi straordinari, per cercare di ricompattarsi all’interno, ritardando in tal modo i veri problemi incombenti, Anapa invece è in piena attività su tutti i tavoli più importanti, per cercare di tutelare gli interessi degli agenti professionisti di assicurazione, che in questi ultimi anni, contrariamente a chi urla vittoria, stanno subendo un’acerrima concorrenza dagli altri canali distributivi con conseguente grave crisi d’identità e di redditività”.

Intermedia Channel

Related posts

Top