ANAPA on Tour, le Imprese Agenzie a confronto sui principali temi del presente

ANAPA on Tour Palmanova IMC

ANAPA on Tour Palmanova IMC

È partito ieri dalla città stellata di Palmanova (UD) ANAPA on Tour, il ciclo di incontri dell’Associazione di categoria degli agenti professionisti con il territorio per presentarsi e ricercare soluzioni e proposte concrete su Accordo Nazionale Agenti, Fondo Pensione Agenti, contratto dipendenti di agenzia.

Il primo appuntamento (nella foto, un momento dei lavori) è stato contraddistinto da un Salone Comunale gremito di intermediari – con presenza qualificata in rappresentanza di dodici Gruppi Agenti – volto ad aprire il dialogo ed il confronto sui temi della categoria grazie alla regia della squadra Anapa FVG, costituita dal presidente Angelo Migliorini, dai due vicepresidenti Felice Falvo e Claudio Gec e dai due presidenti provinciali Alberto De Luca e Roberto Fambrini.

In apertura, dopo il saluto del Sindaco Francesco Martines, l’intervento del presidente regionale di Confcommercio, Alberto Marchiori, ha conferito ulteriore importanza alla stipula della convenzione regionale con ANAPA Rete ImpresAgenzia siglata dal presidente regionale Migliorini. I servizi in convenzione, le opportunità e le sinergie possibili sono state successivamente illustrate dai due vicepresidenti regionali Gec e Falvo.

Gli interventi del vicepresidente vicario nazionale Enrico Ulivieri e del vicepresidente nazionale Paolo Iurasek, intervenuti per l’occasione, hanno toccato tutte le tematiche urgenti ed attuali che riguardano la categoria, dall’emendamento sull’abolizione del tacito rinnovo – con l’illustrazione delle iniziative intraprese – alle riflessioni su come impostare la trattativa del rinnovo dell’Accordo Nazionale Agenti.

Le risposte alle domande aperte ed alle questioni poste dai due vicepresidenti nazionali sono arrivate dagli intermediari presenti, che con i loro interventi e contributi hanno fornito precise indicazioni alla presidenza nazionale ed hanno condiviso la politica intrapresa dalla Associazione insieme ai Gruppi Agenti, “in ottica di superamento della vetusta dicotomia Sindacati generalisti – Gruppi Agenti”.

Particolare interesse hanno suscitato i temi del Fonage e del CCNL dipendenti, che sono stati affrontati “chiarendo le situazioni senza strumentalizzazioni e riportando i fatti”: l’attesa del nuovo piano – che non potrà essere definitivo e potrà prevedere solo tagli non potendo fare modifiche sostanziali – per il Fonage e il rischio concreto di gravose perdite economiche per i colleghi che non applichino il CCNL di riferimento, alla luce delle molteplici sanzioni che sono state erogate dalle Direzioni territoriali del lavoro e dall’Inps ai colleghi su tutto il territorio nazionale.

“Le Imprese Agenzie Assicurative avranno un futuro nel mercato assicurativo purché sappiamo affrontare con autorevolezza il mercato in profondo cambiamento ed in un contesto di elevata competizione con altri distributori – ha dichiarato in apertura Migliorini –. Dovremo investire in innovazione, rivedendo anche la nostra organizzazione agenziale con maggior attenzione allo sviluppo commerciale delle nostre Imprese”.

“Anche in Regione lavoreremo molto su progetti formativi rivolti a tutte le strutture agenziali (Agenti, front-office, back-office) attraverso risorse messe a disposizione dai progetti finanziati in collaborazione con Confcommercio – ha proseguito Falvo –. Avvieremo uno studio sui modelli agenziali  possibili rispetto alla nostra realtà territoriale con relativa analisi sui conti economici e fornendo le linee guida per la riorganizzazione necessaria delle Agenzie”.

“Prioritario sarà lo sviluppo della rete commerciale secondaria – ha concluso Gec – anche in termini consortili tra Imprese Agenzie. Proposte, ottimismo ed entusiasmo saranno la nostra forza per il futuro dell’Intermediazione Assicurativa professionale in Friuli Venezia Giulia, abbandonando definitivamente la logica di ‘Battaglia di retroguardia’ e ‘Falsa tutela della categoria’”.

Intermedia Channel

Related posts

Top