ANCORA CONTI IN ROSSO NEL 2012 DI FONSAI, ANCHE SE MIGLIORA IL DATO SULLE PERDITE

Fondiaria SAI - Sede Intera

Risultato economico influenzato da poste straordinarie, positivo l’andamento della gestione industriale corrente. Roberto Maviglia entra nel cda al posto del dimissionario Giampaolo Galli

Il Consiglio di Amministrazione di Fondiaria-SAI ha approvato nella giornata di ieri il bilancio consolidato ed il progetto di bilancio individuale per l’esercizio 2012, che ha chiuso con un risultato consolidato negativo per 799,6 milioni di Euro, dato in miglioramento rispetto ai 1.034,6 milioni dell’esercizio precedente.

Sul risultato, si legge nel comunicato della compagnia, “hanno inciso un significativo rafforzamento delle riserve sinistri di esercizi precedenti per 808 milioni di Euro e impairment – riduzione del valore dell’attività, ndIMC – complessivamente pari a 742 milioni, riferibili all’impatto negativo derivante dalla svalutazione di strumenti finanziari disponibili per la vendita (188 milioni), su immobili e iniziative immobiliari (294 milioni) e su avviamenti di controllate (260 milioni), nonché la svalutazione dei crediti vantati nei confronti del fallimento delle società Im.Co. e Sinergia con un effetto di 86 milioni di Euro“.

I premi del lavoro diretto e indiretto ammontano complessivamente a 10.033 milioni di Euro, in calo del 7,2% rispetto all’esercizio 2011. Nei rami Danni sono stati raggiunti 6.421 milioni di Euro (-9,1%), mentre sono risultati in calo del 3,8% i premi dei Rami Vita, ammontati a 3.612 milioni.

Il calo dei premi nella RC Auto, pari al 9,1%, “rispecchia sostanzialmente quanto emerso nel corso dell’intero anno e deriva dalla prosecuzione delle politiche di risanamento del portafoglio plurisinistrato (con particolare riferimento alle flotte) e dal rilevante calo delle immatricolazioni di nuovi autoveicoli (-20% anno su anno)“.

A fronte della riduzione della raccolta premi, il gruppo rileva “la notevole flessione dei sinistri denunciati” (-17,7%) ed una riduzione della frequenza, pari a 0,7 punti percentuali. Sempre nel settore Auto, il ramo CVT ha evidenziato dinamiche simili; la raccolta premi mostra un calo del 12,4%, cui si contrappone un evidente miglioramento nel numero dei sinistri denunciati (-19,9%).

Per quanto concerne i Rami Elementari, il decremento di raccolta pari all’8,1% è stato conseguente “all’azione di disdetta sui portafogli non profittevoli, con particolare riferimento al settore degli Enti Pubblici e del comparto Sanitario“; i sinistri denunciati sono stati sostanzialmente stabili (+0,8%). Il risultato di settore “viene penalizzato dagli eventi naturali straordinari della prima parte dell’anno e dal terremoto in Emilia Romagna“.

Il Combined Ratio comprensivo del lavoro diretto è risultato pari al 105,4%1 (110,4% nel 2011), di cui 79,4% di loss ratio penalizzato dalla riservazione effettuata sui sinistri di esercizi precedenti pari a 12,1 punti percentuali. Il Margine di Solvibilità Consolidato ha rilevato un indice di copertura pari al 109,5% (78,2% a fine 2011).

Il consiglio di amministrazione FonSai ha inoltre provveduto alla nomina alla carica di amministratore di Roberto Maviglia, in sostituzione del dimissionario Giampaolo Galli. Maviglia si era qualificato come indipendente in sede di accettazione della candidatura e il cda procederà alla formale verifica del possesso del requisito di indipendenza da parte del nuovo amministratore in occasione di una prossima riunione.

Fondaria Sai – Bilancio Consolidato 2012

Intermedia Channel

Related posts

Top