AON ITALIA: PREMI INTERMEDIATI A +10,5%

Carlo Clavarino primo piano Imc

Il broker ha reso noti i dati di bilancio dell’esercizio 2011. Utile netto di gruppo in crescita del 12%.

Ricavi netti totali  pari a 159,4 milioni di euro (+1%), utile netto di gruppo che è stato di 20,2 milioni di euro (+12%), volumi dei premi intermediati cresciuti del 10,5%. Sono solo alcuni dei risultati emersi nell’ambito della presentazione dei dati di bilancio dell’esercizio 2011 di Aon Italia srl, presieduta da Sergio Erede. Il segment pre tax income ha fatto registrare una crescita del 8%, mentre l’Ebitda si attesta a 43,7 milioni di euro con un +8% e un margine del 27%.

Fra le operazioni più significative registrate nel 2011, da segnalare l’acquisizione di B & A Broker spa, società captive di proprietà della Banca popolare di Sondrio e della compagnia assicurativa Arca Vita. Con quest’ultima acquisizione, Aon ha potenziato l’area dei servizi di brokeraggio assicurativo e di risk management per le istituzioni finanziarie.

«Nonostante lo scenario di mercato particolarmente  difficile», ha affermato  Carlo Clavarino (nella foto), amministratore delegato e direttore generale di Aon Italia srl, «Aon conferma anche per il futuro  di avere intenzione di rafforzare la sua presenza, tenendo fede alla strategia espansionistica che  finora l’ha caratterizzata»

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top