APRIL, nuova acquisizione per consolidarsi sul mercato italiano della Protection

April HiRes (3)

April HiRes (3)Coerentemente con i piani di sviluppo strategico e le priorità di sviluppo geografico, il gruppo internazionale di servizi assicurativi investe in Italia, uno dei paesi chiave di APRIL a livello europeo. L’acquisizione è destinata da un lato a rinforzare la posizione sul mercato dell’assicurazione prestiti e dall’altro ad accelerare la crescita sul mercato italiano grazie al contributo delle attività delle due società rilevate (Brokeronline e Webclaim).

APRIL Santé Prévoyance (ASP), filiale del Gruppo APRIL specializzata nell’assicurazione dei prestiti (Protection) e nelle coperture sanitarie, leader nella costruzione, distribuzione e gestione per conto terzi nel mercato francese della Protection, ha acquisito l’80% del capitale di Bamado, holding fondata nel 2002 e azionista di Brokeronline e Webclaim, con base a Milano. Le società saranno guidate da Carlotta Mattioli, amministratore delegato e direttore generale di APRIL in Italia ed in coordinamento con l’équipe di APRIL Santé Prévoyance, con base a Lione.

Brokeronline, la cui principale attività è l’assicurazione dei prestiti, ha una consolidata esperienza nella gestione e assunzione di questa tipologia di rischi. Nel proprio ventaglio di offerte, la società propone anche attività di e-learning, “asse di forte diversificazione sia sul mercato italiano che sugli altri mercati europei”. Nell’insieme del suo portafoglio, Brokeronline porta in dote al Gruppo APRIL anche uno dei suoi partner storici (una banca internazionale). Webclaim è invece una realtà specializzata nella gestione sinistri. Nel 2015 le due società hanno registrato un fatturato di circa tre milioni di Euro.

Quest’acquisizione – si legge in una nota – “permetterà ad APRIL Santé Prévoyance di sfruttare, al di là dei confini nazionali, la sua leadership nell’assicurazione prestiti e ad APRIL in Italia di accelerare il suo sviluppo nel mercato della protection e nelle attività di TPA (Third Party Administrator, ovvero le aziende di supporto al settore nella gestione dell’assistenza sanitaria integrativa – ndIMC)”. In questo modo saranno sviluppate “importanti sinergie” fra le due società.

«L’integrazione fra le società – spiega Emmanuel Morandini, vice CEO del Gruppo – consentirà ad APRIL di incrementare la sua offerta diversificando i prodotti e i servizi proposti alla clientela e in particolare di aumentare la sua forza nella gestione delle attività a supporto di banche e società finanziarie sul mercato italiano».

Per Roger Mainguy, direttore generale di APRIL Santé Prévoyance, «quest’acquisizione è una tappa chiave del processo di internazionalizzazione e segna nuovi importanti ambiti di crescita in uno dei nostri core business».

«Siamo felici di unirci all’équipe di Brokeronline e di Webclaim, le cui capacità ci permetteranno così di formulare un’offerta completa sul mercato italiano: dalla costruzione dei prodotti assicurativi dedicati alla protezione delle persone (salute, infortuni, …) alla loro distribuzione attraverso le nostre società di intermediazione, passando per la gestione dei processi assuntivi e la liquidazione dei sinistri e fornendo servizi professionali di formazione per gli intermediari attraverso una piattaforma di e-learning – precisa l’AD e DG di April in Italia Mattioli –. Il modello di broker grossista dovrà essere maggiormente sviluppato sul mercato italiano che conta una potenziale di circa 25.000 intermediari: noi sappiano che abbiamo la possibilità di conquistare una posizione rilevante sul mercato e questa acquisizione, unitamente al rilancio che abbiamo intrapreso, ci aiuterà in tale direzione».

L’operazione, sottolinea il Gruppo, si inserisce a tutti gli effetti nel processo di riorganizzazione di APRIL in Italia, iniziato da più di un anno con l’arrivo di Mattioli a capo delle società italiane e grazie alla collaborazione di un nuovo team “con lunga e solida esperienza nel mercato assicurativo nazionale”. Come ulteriore segno di rinnovamento e cambiamento della società, all’inizio dell’anno sono stati inaugurati i nuovi uffici nel centro di Milano.

Gli obiettivi del Gruppo sono ambiziosi. Per i propri intermediari e per la loro clientela, principalmente persone e PMI, APRIL intende infatti ampliare la propria gamma prodotti (per la protezione delle persone), accelerare la crescita nel mercato della Protection (sia verso gli intermediari che verso i grandi clienti – banche e istituzioni finanziarie in particolare), sviluppare la propria rete di partnership (compresi i grandi clienti – compagnie di assicurazioni e istituzioni finanziarie) e impegnarsi ancora di più nella digitalizzazione dei servizi e prodotti offerti.

Per aumentare il valore della propria offerta, APRIL in Italia ha da poco lanciato un nuovo front end a disposizione dei propri intermediari – conclude la nota – “con l’obiettivo di facilitare la preventivazione ed emissione delle polizze con processi “on line” favorendo e suggerendo la proposta di ulteriori prodotti di interesse per il cliente”. “Nella logica di innovazione e arricchimento”, la filiale italiana del Gruppo proseguirà, nei prossimi mesi, “la continua evoluzione del proprio front end integrando nella piattaforma tutti i prodotti e servizi offerti”.

Intermedia Channel

Related posts

Top