Archimede – Net Insurance, sottoscritto l’accordo di fusione

Partnership - Accordo (2) Imc

Partnership - Accordo (2) Imc

La SPAC (Special Purpose Acquisition Company) promossa da Andrea Battista e la compagnia assicurativa hanno siglato l’accordo quadro vincolante – sostanzialmente in linea con la lettera di intenti dello scorso 16 aprile – per l’integrazione operativa tra le due realtà

È stato sottoscritto lo scorso 18 giugno l’accordo quadro vincolante finalizzato alla realizzazione dell’integrazione operativa tra Archimede (la SPAC – Special Purpose Acquisition Company – promossa da Andrea Battista) e il gruppo Net Insurance; l’accordo – si legge in una nota – fa seguito a quanto comunicato al mercato il 16 aprile u.s. in merito alla sottoscrizione di un’intesa preliminare non vincolante tra Battista, Archimede, Net Insurance e alcuni soci della stessa compagnia assicurativa. Oltre all’integrazione operativa è stato approvato il progetto di fusione per incorporazione di Archimede in Net Insurance.

Il progetto di integrazione parte dagli obiettivi fissati dalla Spac Archimede: la costruzione di una compagnia assicurativa insurtech-based “che, facendo leva sullo specifico track record manageriale ed imprenditoriale del team proponente e del management”, generi in via integrata “il rafforzamento e la crescita profittevole nel segmento di riferimento della compagnia che nascerà con la business combination, una piattaforma di bancassicurazione danni indipendente, capacità di servizio distintiva verso le reti di distribuzione assicurative ed il pieno impiego dell’innovazione insurtech in tutti i processi aziendali”.

Per Net Insurance, operatore specializzato nelle coperture assicurative su prodotti di cessione del quinto, l’operazione rappresenta “un sostanziale rafforzamento del capitale e mutamento della governance, con l’auspicio di consolidare il rilancio già in corso, sia in termini di volumi che di profittabilità”.

La conclusione dell’operazione – condizionata, tra l’altro, all’ottenimento delle previste autorizzazioni di legge (in particolare da parte dell’IVASS) ed all’approvazione da parte delle assemblee di Net Insurance e Archimede – dovrebbe avvenire entro il quarto trimestre 2018, periodo entro il quale è previsto possano tenersi le citate assemblee chiamate ad approvare l’accordo quadro sottoscritto.

“A meno di un mese dall’IPO di Archimede, finalizziamo con soddisfazione il previsto accordo con Net Insurance, confermando pienamente tutte le condizioni già annunciate in fase di quotazione sia in termini economici che di governance. La preindividuazione del possibile ‘target’ ha consentito di accelerare significativamente il processo di business combination e ci induce a ritenere Archimede come il primo esempio di un nuovo modello di SPAC da taluni invocato come necessario – ha dichiarato Battista, fondatoree presidente esecutivo di Archimede –. Procediamo ora con determinazione lungo il percorso tracciato, ben consapevoli dei prossimi sfidanti passaggi anche regolamentari e di essere solo all’inizio di una storia che vogliamo si distingua per credibilità strategica, capacità di execution, fiducia e trasparenza nel rapporto con gli investitori”.

“A nome di tutti gli azionisti, esprimo sincera soddisfazione per la firma dell’accordo quadro con Archimede – ha commentato Renato Amato, presidente di Net Insurance –. Una volta autorizzata e realizzata la business combination, che dell’accordo è il cuore, il Gruppo Net Insurance ne risulterà grandemente rafforzato sotto il profilo patrimoniale, strategico e manageriale. Valorizzando la propria storia ed il proprio distintivo posizionamento, sulla base del comune progetto industriale, il Gruppo Net Insurance potrà ora incamminarsi lungo un percorso di innovazione e crescita, in uno scenario di grandi sfide e cambiamento per tutto il mondo dell’assicurazione”.

Intermedia Channel

Related posts

*

Top