ARTICOLO 34: LA LETTERA DEL GRUPPO AGENTI AXA ALLA MANDANTE

Per Sergio Rovera, presidente della rappresentanza agenziale, il Regolamento 49/2012 «lede la dignità professionale degli agenti».

Anche il gruppo agenti Axa si è mobilitato per sottolineare la propria insoddisfazione in merito al Regolamento 49/2012 proposto dall’Isvap e relativo alla definizione delle modalità operative con le quali espletare l’obbligo di confronto delle tariffe Rc auto.

In una lettera indirizzata la settimana scorsa ad Andrea Rossi, amministratore delegato di Axa Assicurazioni, il presidente della rappresentanza agenziale Sergio Rovera (nella foto) ha sottolineato «l’inapplicabilità del provvedimento e l’assoluta impossibilità ad adempiere al suo dettato che, oltre a rendere le attività ivi previste economicamente insostenibili, lede la dignità professionale degli agenti».

Nella missiva, il gruppo agenti Axa contesta «ogni eventuale responsabilità in merito alle conseguenze previste in tema di nullità dei contratti emessi e di sanzioni previste per la mancata ottemperanza al regolamento stesso» e ha chiesto alla compagnia di «attivarsi con tutti gli strumenti a propria disposizione onde rendere l’impatto del nuovo provvedimento sulle economie delle imprese agenziali il meno invasivo e deleterio possibile».

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

One Comment;

  1. Angelo said:

    Che cosa c’entra l’art. 34 con la compagnia?
    Che cosa può fare la compagnia nel momento in cui subisce allo stesso modo, se non peggio, gli effetti dell’art. 34?
    Chi ha emesso il regolamento di attuazione è l’Isvap, non la compagnia!
    Chi ha formulato l’art.34 è il Governo, non la compagnia!
    Peggio ancora se si tratta di una decisione presa per aderire ad un’iniziativa dal comitato di gruppo dello Sna…

Comments are closed.

Top