ARTICOLO 34: LE OSSERVAZIONI DEL GRUPPO AGENTI SARA

Fra le proposte della rappresentanza presieduta da Tullio Lanese c’è anche quella di consegnare tre preventivi standardizzati e la facoltà per il cliente di rifiutare l’informativa.

Anche il gruppo agenti Sara, presieduto da Tullio Lanese (nella foto), ha presentato all’Isvap le sue osservazioni sullo schema di regolamento concernente la definizione dello standard di modalità operative per l’applicazione delle disposizioni relative all’obbligo di confronto delle tariffe Rc auto.

La rappresentanza agenziale ha effettuato un’analisi relativa all’impatto della regolamentazione, conformemente a quanto previsto dall’art. 191, comma 4, del CdA, fornendo «una prima valutazione sui costi che l’impianto regolamentare, così come declinato, riverserebbe sul sistema distributivo e indirettamente sulla clientela».

La norma che pare impattare maggiormente, secondo il gruppo agenti Sara, è «quella contenuta nell’art. 6, con particolare riferimento alla scelta di obbligare gli intermediari a consegnare ai clienti, consumatori e non, tre preventivi personalizzati, anziché una informativa standardizzata e precostituita. Il risultato è allarmante: se dovesse essere confermato quest’obbligo la mole di lavoro per gli intermediari, già oggi portata a livelli insostenibili dalle note incombenze codicistiche e regolamentari, subirebbe un ulteriore, deleterio, appesantimento che porterebbe a una vera e propria paralisi del sistema distributivo agenziale. Le conseguenze in termini di costi per gli intermediari (lavoro straordinario dipendenti, gestione documentale e informatica, etc.) e per i clienti stessi (aumento dei tempi di attesa per preventivazione e dei tempi di stipula e rinnovo per illustrazione condizioni contrattuali) sarebbero assai negative».

Scarica e leggi le Osservazioni del Gruppo agenti Sara al Regolamento 49_2012

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top