SNA E UNAPASS IN ATTESA DEGLI ESITI DELLA PUBBLICA CONSULTAZIONE

Sul regolamento 49/2012, i due sindacati auspicano «che i punti di convergenza delle rispettive osservazioni possano aumentare la possibilità di modifica nell’interesse della categoria e del consumatore». 

In una lettera diramata ai propri associati, i presidenti di Sna e Unapass, rispettivamente Claudio Demozzi e Massimo Congiu, informano che la prima iniziativa prevista dal documento congiunto che ne è scaturito lo scorso lunedì a Milano al termine di un incontro nel quale hanno preso parte anche i gruppi agenti, è stata realizzata.

Le due organizzazioni di categoria, infatti, entro il termine prestabilito (25 luglio) «hanno formalizzato all’Isvap l’invio delle osservazioni al regolamento in oggetto atte alla proposta di modifica del  medesimo». Sna e Unapass auspicano che «i punti di convergenza delle rispettive osservazioni, nonché quelli caratteristici, dell’una o dell’altra  organizzazione, in quanto non divergenti, possano aumentare le possibilità di modifica nell’interesse più generale della categoria e del consumatore. I rispettivi documenti sono stati oggetto di reciproca preventiva visione e ciò anche finalizzata all’ottenimento di risultati che, se ottenuti, saranno necessariamente considerati patrimonio comune di tutta la categoria, senza distinzioni di appartenenza o di paternità. L’intensa attenzione dimostrata da tutti i colleghi e dai gruppi agenti denotano, da un lato, la fondata preoccupazione sugli effetti negativi che lo schema di regolamento avrebbe se non modificato, e, dall’altro, la vitalità di una intera categoria che intende partecipare ai cambiamenti ma non subirli».

In attesa degli esiti della pubblica consultazione, Sna e Unapass «nei prossimi giorni valuteranno le iniziative già previste nel documento congiunto».

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top