Assemblea Assiteca, l’AD Gabriele Giacoma confermato consigliere

Assiteca HiRes

Assiteca HiResDeliberate anche l’autorizzazione all’acquisto e vendita di azioni proprie, le modifiche statuarie inerenti il prestito obbligazionario “Assiteca convertibile 4% 2015-2020” e il numero degli amministratori e la fusione per incorporazione di tre controllate

Si è svolta oggi a Milano l’Assemblea ordinaria e straordinaria degli azionisti di Assiteca, il maggior broker assicurativo italiano indipendente quotato sul mercato AIM Italia di Borsa Italiana.

In sede ordinaria, l’Assemblea ha confermato in carica il consigliere e amministratore delegato Gabriele Giacoma, cooptato dal Consiglio di Amministrazione lo scorso 18 novembre in sostituzione di un consigliere dimissionario. L’Assemblea ha inoltre autorizzato il CdA a effettuare operazioni di acquisto e vendita, in una o più volte, di azioni proprie della società (ai sensi dell’art. 2359 e seguenti del Codice Civile), al fine di dotare Assiteca “di uno strumento utile alle società quotate, per le finalità consentite dalle vigenti disposizioni” nonché contemplate nelle “prassi di mercato” ammesse dalla Consob.

Per la parte straordinaria, l’Assemblea ha deliberato la modifica dell’art. 5 del vigente Statuto Sociale al fine di eliminare quanto previsto in sede di Assemblea dei Soci svoltasi il 5 giugno 2015 con riferimento all’aumento di capitale al servizio della conversione delle obbligazioni, deliberato e non sottoscritto in sede di IPO, denominato “Assiteca convertibile 4% 2015 – 2020”. E’ stato inoltre modificato un altro articolo dello Statuto (il 19) per consentire alla società di poter ampliare il numero dei consiglieri da cinque a diciannove membri per la durata che l’Assemblea stessa “determinerà di volta in volta all’atto della nomina e, comunque, per un periodo non superiore a tre esercizi sociali”.

L’Assemblea ha infine approvato l’avvio della fusione per incorporazione delle controllate Assiteca Srl, Assiteca & Partners Srl e Assiteca Napoli SpA, nella controllante totalitaria Assiteca SpA. La fusione, informa la società, avverrà senza necessità di aumento di capitale da parte della controllante, che già possiede l’intero capitale sociale delle incorporande, e mediante annullamento di tutte le partecipazioni costituenti il capitale delle stesse. L’operazione, che ha effetto fiscale dal 1° gennaio 2016 e giuridico dal 30 giugno 2016, dovrebbe concludersi entro la seconda metà del prossimo mese di giugno.

Intermedia Channel

Related posts

Top