“ASSICURAMI”: IL COMUNE DI MILANO RINNOVA L’ASSICURAZIONE PER GLI OVER 70 VITTIME DI TRUFFE E FURTI

Milano - Palazzo Marino Imc

AssicuraMi, la polizza stipulata dal Comune di Milano (nella foto, Palazzo Marino) dedicata agli anziani vittime di furto, scippo o rapina, verrà rinnovata fino a marzo 2014. E’ stata avviata alcuni giorni fa la gara per garantire un rimborso a tutti gli over 70 residenti nel capoluogo e che abbiano un reddito personale lordo fino a 30mila euro.

Rilanciamo così un servizio che è un aiuto concreto agli anziani, le vittime spesso più fragili di reati come scippi e truffe – ha dichiarato  l’assessore alla Sicurezza e Coesione sociale, Polizia locale e Volontariato Marco Granelli –. Per questo, oltre all’attività di presidio costante della Polizia locale, sempre in collaborazione con Polizia di Stato e Carabinieri, e alla capillare presenza dei Vigili di Quartiere, abbiamo deciso di rinnovare un’iniziativa che si è già dimostrata utile a molte persone”.

Per gli anziani vittime di reato l’amministrazione ha attivato un numero speciale presso la Centrale Operativa della Polizia locale, attivo 24 ore su 24 per chiedere aiuto o segnalare una situazione di pericolo: 02/88456893. Questo è anche il numero per attivare la polizza assicurativa.

La nuova assicurazione, si legge nella nota del Comune di Milano, per la quale è stata attivata la gara, avrà le stesse condizioni praticate dalla polizza già esistente: è gratuita e per usufruirne è sufficiente una telefonata al numero speciale della Centrale Operativa della Polizia locale a partire dal momento nel quale il reato è stato subito ed entro una settimana dalla data in cui si è fatta denuncia. Copre le spese per la riparazione  della serratura di casa o per ricomprare alcuni oggetti che tenevano in borsa come gli occhiali, le chiavi o il cellulare. L’assicurazione eroga un contributo anche per eventuali spese legali o sanitarie o un rimborso in denaro. Il contributo erogato va da un minimo di 250 euro a un massimo di 1.000 a seconda della tipologia di richiesta di rimborso. Dallo scorso luglio a oggi sono 68 gli anziani che hanno contattato l’amministrazione con la richiesta di attivazione.

Intermedia Channel

Related posts

Top