Assistenza sanitaria integrativa manager: FASI lancia la versione “4.0”, un 2017 di novità per ASSIDAI

Amministratore - Manager Imc

Amministratore - Manager Imc

I manager dell’industria lombarda iscritti ad ALDAI-Federmanager si sono incontrati nei giorni scorsi con i vertici di FASI e ASSIDAI, due fondi di assistenza sanitaria integrativa della galassia Federmanager.

Come sottolineato in apertura di incontro dal vicepresidente dell’organizzazione territoriale Bruno Villani, la recente indagine svolta presso gli associati lombardi ha riconosciuto che tra i servizi offerti dagli enti che compongono la galassia federale i più conosciuti sono quelli offerti dal FASI (94%) e da ASSIDAI (63%) e, di conseguenza, anche quelli più utilizzati (rispettivamente l’84% e 41%).

Il FASI, che celebra i 40 anni di attività e si struttura in un sistema composto da Fasi, FasiOpen e GS-Fasi, guarda al futuro lanciando il Fasi 4.0, “progetto che ci vedrà coinvolti per il prossimo triennio”, come ha sottolineato il neo-presidente Marcello Garcia. “Il FASI ha dimostrato di costituire un valido modello di sanità integrativa, in grado di adeguarsi all’evoluzione della domanda di servizi sanitari espressa dai suoi iscritti – ha spiegato Garzia –. Vogliamo costruire un nuovo paradigma organizzativo dove i processi tradizionali evolvono verso processi digitali semplici, intuitivi, veloci nell’operatività e affidabili nella valutazione e nel controllo delle operazioni; ed inoltre mantenere costante attenzione alle sempre più dirompenti novità nel campo della telemedicina e della medicina digitale”.

ASSIDAI ha invece presentato le novità 2017 per le prestazioni sulla non autosufficienza ed ha annunciato un nuovo passo in avanti nella integrazione operativa con il FASI. Dal prossimo 1° luglio si potrà infatti inviare ad ASSIDAI contestualmente anche la pratica di richiesta rimborso del FASI. Il Fondo, nato nel 1990 su iniziativa di Federmanager, conta una base di oltre 56.000 nuclei familiari ed è punto di riferimento per più di 1.500 aziende che hanno scelto di sottoscrivere un Piano sanitario per i propri dirigenti, quadri, dipendenti e consulenti. “Il nostro obiettivo – ha sottolineato il presidente Tiziano Neviani è quello di fornire una assistenza sanitaria integrativa sempre più efficiente e di diventare ancora di più, nel tempo, un protagonista del settore sanitario sui temi dell’assistenza e del benessere per i dirigenti, i quadri e le alte professionalità”.

“Le sinergie che stiamo costruendo tra gli Enti che fanno parte del sistema Federmanager corrispondono a una visione complessiva di ampio raggio – ha affermato il presidente di Federmanager Stefano Cuzzilla. Passare da una logica di servizio che si limitava a rimborsare la spesa sanitaria sostenuta dall’assistito per arrivare a una logica di protezione e promozione della salute della collettività. La sanità integrativa, se ben incentivata, può completare l’offerta sanitaria pubblica in quantità e qualità di assistenza e svolgere un ruolo sociale fondamentale. Come rappresentanza del management siamo all’avanguardia in questo. Siamo un modello apprezzato dai colleghi e dalle aziende, le quali stanno aderendo sempre più convintamente a queste forme di welfare contrattuale”.

Nel suo messaggio di saluto, il presidente di ALDAI-Federmanager Romano Ambrogi, ha ricordato l’impegno della Federazione nel valorizzare “la previdenza complementare prevista dal contratto di lavoro come strumento distintivo di welfare della bilateralità tra dirigenti e imprese. Negli anni è emersa la fondamentale necessità per la classe dirigente di tenersi costantemente aggiornata sulle evoluzioni di mercato: sia a livello industriale sia finanziario, vista la correlazione diretta che ormai lega questi due ambiti in maniera sempre più simbiotica. Come Associazione ci impegniamo ad assicurare ai nostri iscritti tutti gli strumenti utili a questo scopo, attraverso corsi e incontri con Enti specializzati ed esperti capaci di rispondere ai dubbi e quesiti dei manager su temi specifici”.

Intermedia Channel

Related posts

Top