Astra e Rbm lanciano #intermediariinsalute prodotto esclusivo per gli intermediari

Carlo e Paolo

L’Agenzia di Assicurazioni ASTRA di Roma, HUB specializzato in soluzioni di Welfare sanitario, attraverso la campagna mirata #intermediariinsalute ha iniziato la commercializzazione di un prodotto esclusivo per intermediari di assicurazioni che collaborano con Agenti e Broker. Abbiamo incontrato Carlo Puglielli e Paolo Belardi, titolari dell’Agenzia che insieme all’ offerta dell’innovativa copertura offrono delle opportunità di collaborazioni.Carlo e Paolo

D :Come nasce l’idea della campagna #intermediariinsalute?

PUGLIELLI :Nello scouting e nelle richieste di collaborazioni che ci pervengono giornalmente, ci siamo resi conto che gli iscritti in lettera E nel RUI, pur distribuendole, non hanno coperture sanitarie per loro e per i loro familiari. Partendo da un prodotto che distribuiamo in esclusiva con contenuti e coperture complete, e testando le vendite nel Nostro network, abbiamo creato una tariffa ad hoc per i colleghi iscritti nella diffusa lettera E e nell’introdotta lettera F.

Siamo convinti che i primi clienti debbano sempre essere i distributori del prodotto. Il mercato dove operiamo è quello che avrà maggior crescita nei prossimi dieci anni e l’unico di “non sostituzione”; è necessario quindi avere la possibilità di approcciare con i migliori strumenti possibili in termine di prodotto e servizi.

D: Questa iniziativa è legata al settore assicurativo con maggior prospettiva di crescita nel medio termine. Come potranno essere competitivi gli intermediari?

BELARDI:Il nostro progetto ASTRA parte dalla convinzione che la specializzazione di ramo sia una delle scelte obbligate per poter competere nel mercato assicurativo attuale. La specializzazione nella distribuzione dei prodotti di welfare integrativo è uno degli elementi fondamentali per la creazione di un sistema per la stabilità economica e la crescita professionale dell’intermediario. Per far bene il proprio mestiere in questo comparto non è sufficiente vendere una buona polizza, serve la giusta preparazione ed il giusto approccio sia in termini di disponibilità fisica che di supporti tecnologici. Resta comunque il fatto che, recenti indagini nel settore, dimostrano che il 90% della clientela ha bisogno di parlare direttamente con l’intermediario nelle fasi critiche del rapporto.

D :Come è organizzata la Vostra Agenzia?

PUGLIELLI:ASTRA nasce come HUB assicurativo volto alla crescita professionale e all’approfondimento di temi di interesse comune degli operatori del settore e non, in un contesto di ampie relazioni.

Abbiamo sin da subito messo a disposizione le nostre sale dello SPAZIO RBM ROMA nella Città dell’Altra Economia per iniziative sociali e di formazione, coadiuvati anche dal management della RBM. Promuoviamo e partecipiamo tutte le iniziative legate al Welfare, alla bilateralità o all’ approfondimento di temi legati alla salute. Per il 2020 prevediamo un Master specifico in sanità pubblica e privata rivolto ad intermediari iscritti al RUI già professionalizzati o neolaureati da introdurre nel settore. Stiamo ipotizzando anche la creazione di una borsa di studio ad hoc.

Per quanto riguarda l’organizzazione e lo sviluppo, abbiamo un piano triennale concordato con la Compagnia che ci assiste costantemente nella quotidianità e nello sviluppo del progetto. Il Nostro obiettivo è stato sin da subito quello di avere una rapidità di emissione ed una gestione contabile semplificata. In questi giorni abbiamo avviato la collaborazione con la Società SIA, leader nei programmi gestionali delle Reti, per un CRM integrato per facilitare il dialogo con le Nostre collaborazioni.

D:Il ruolo degli intermediari di assicurazioni nel Welfare potrebbe essere la soluzione per far ripartire la redditività della categoria?

BELARDI : La sanità integrativa è una delle sfide e delle opportunità da cogliere, ma obbliga la categoria tutta ad un cambio di rotta. Il ruolo sociale che ci appartiene assume in questo ambito un particolare significato ed è una garanzia per il futuro della nostra esistenza. Abbiamo la possibilità di invertire la tendenza e iniziare a ricominciare ad intermediare le polizze, aumentando la marginalità su di esse, ampliando la clientela e stabilizzando l’economia delle Agenzie. In tutto è pero necessario garantire un servizio diretto post – vendita adeguato ed integrato.

Abbiamo un sogno: i Welfare Advisor come i Personal Trainer, determinanti e di riferimento per il benessere della nostra clentela

Astra

*

Top