ATRADIUS E BANCA CARIGE INSIEME PER LA GESTIONE DEL RISCHIO DI CREDITO

Atradius - Colonia Imc

Atradius, tra i leader mondiali nell’assicurazione del credito, servizi di recupero crediti e cauzioni, ha siglato un accordo con Banca Carige, sesto gruppo bancario – assicurativo italiano. L’accordo prevede, per le imprese clienti di Banca Carige, l’accesso a condizioni agevolate ai prodotti assicurativi offerti da Atradius per la gestione del rischio di credito.

Il difficile contesto economico attuale – ha affermato in una nota ufficiale Massimo Mancini (nella foto), Country manager per l’Italia di Atradius – rende prioritario per le imprese contenere al minimo gli impatti negativi sui bilanci causati dall’insolvenza dei clienti“. “Trasferire il rischio su una società specializzata nella gestione dei crediti come Atradius – ha proseguito Mancini – permette alle imprese assicurate di concentrarsi sulla loro responsabilità principale: garantire la crescita del business e dell’utile. Questo è il significato dell’offerta dedicata da Atradius alle imprese clienti di Banca Carige“.

La copertura assicurativa credito offerta da Atradius consente di proteggere l’azienda assicurata dal rischio di mancato pagamento della propria clientela e di coprire il fatturato a credito da una serie di rischi aggiuntivi, quali il rischio politico di un singolo Paese o di gruppi specifici di Paesi.

La struttura della copertura assicurativa – prosegue la nota – è modulare e pertanto adattabile a tutte le tipologie di aziende, dalle PMI alle grandi aziende: ai moduli obbligatori, in cui si trovano racchiusi tutti gli elementi contrattuali e le componenti economiche della copertura assicurativa, si possono infatti abbinare moduli scelti in funzione delle esigenze manifestate dall’azienda, che ha così la massima possibilità di personalizzazione del servizio.

Questo accordo – osserva Pier Giorgio Saladini, dirigente Servizi alle Imprese di Banca Carige – rappresenta un’ulteriore opportunità per le aziende nostre clienti che vogliono, da una parte, mitigare il proprio rischio di credito e, dall’altra, disporre di uno strumento che permette di ampliare il fatturato verso nuovi clienti, sia domestici che internazionali, senza incorrere nel rischio di mancato pagamento“.

Intermedia Channel

Related posts

Top