Autotrasporto, come utilizzare le polizze di Rc Professionale per comprovare il requisito di idoneità finanziaria

Autotrasporto Imc

Autotrasporto Imc

Una delle novità introdotte dalla Legge finanziaria 2015 riguarda la restrizione nell’utilizzo delle polizze di Rc Professionale, da parte delle imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi, per la comprova del possesso del requisito finanziario. A decorrere dal 1° gennaio 2015 è stata infatti limitata la possibilità di farne uso, ai soli primi due anni di attività delle imprese.

La norma, come chiarito dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con Nota prot. 0001807 del 28/01/2015, prevede che dal 1° gennaio 2015 la facoltà di dimostrare il requisito finanziario mediante assicurazione RCP continua a valere per le sole imprese “nuove” e per i soli primi due anni di attività delle stesse: “… a decorrere dal terzo anno di esercizio della professione il predetto requisito può essere comprovato esclusivamente mediante attestazione rilasciata da un revisore contabile ….oppure, in alternativa, per mezzo di attestazione sotto forma di garanzia fideiussoria bancaria o assicurativa – da intendersi rilasciata da banche, compagnie di assicurazioni, o intermediari finanziari autorizzati e iscritti nei rispettivi albi, con esclusione, quindi, delle polizze assicurative di responsabilità professionale”.

Il Ministero, ai fini di un’applicazione uniforme sul territorio nazionale della disposizione in parola, ha inoltre chiarito che, stante il fatto che “le polizze assicurative di responsabilità professionale già stipulate alla data di entrata in vigore della predetta norma sono state comunque emesse nel rispetto delle previgenti disposizioni”, è necessario aver riguardo a che sia rispettato “…il principio del legittimo affidamento…” ed evitare nel contempo “…possibili disparità di trattamento tra gli operatori del settore in relazione alla possibilità, prevista dalla norma in oggetto, di ricorrere alla polizza assicurativa di responsabilità professionale limitatamente ai primi due anni di esercizio….”, pertanto, posto comunque che le polizze presentate da una nuova impresa “…non potranno comunque valere oltre i due anni previsti dalla norma in oggetto”.

Cosa accadrà quindi per le polizze di Rc Professionale già stipulate, nel rispetto della previgente normativa – che includeva la copertura RCP all’interno dei documenti da presentare annualmente per l’attestazione della capacità finanziaria −, alla data del 1° gennaio 2015 (ossia scadute e già rinnovate entro il 31/12/2014)?

Queste polizze, si legge in una nota, per poter essere accolte, devono essere presentate “entro un tempo congruo individuato nel 15/02/2015”, purchè stipulate, entro il 31/12/2014. Inoltre:

  1. Se la polizza di RC Professionale “rinnovata” è riferita ad impresa iscritta all’Albo da più di 2 anni, la stessa avrà validità sino alla scadenza annuale, senza possibilità alcuna di rinnovo (nè tacito, nè espresso), anche nel caso in cui la polizza medesima preveda una scadenza contrattuale superiore ad un anno;
  2. Se la copertura RCP “rinnovata” in parola è riferita ad impresa iscritta all’Albo da meno di 2 anni, la stessa non potrà comunque valere oltre ai due anni complessivi previsti dalla norma in oggetto;
  3. Se, da ultimo, un’impresa iscritta all’Albo da meno di 2 anni, per il primo anno di attività ha dimostrato il possesso del requisito finanziario “mediante una delle altre modalità dimostrative di cui al DD. 291/2011 e relativa circolare ministeriale n. 11551 del 11.5.2012, diversa dalla polizza RCP e, per il secondo anno di attività ha fatto/intende fare uso della stessa polizza RCP per comprovare il possesso annuale (del secondo anno) del requisito finanziario, l’impresa stessa deve:
  • essere “…..in regola per la dimostrazione del requisito finanziario” (il “rinnovo” del requisito finanziario, relativo al secondo anno di attività, deve essere – o essere stato – effettuato in corrispondenza della scadenza della precedente “garanzia” dimostrata);
  • e, se la scadenza della prima annualità è avvenuta nell’anno 2014, la polizza RCP deve essere stata stipulata entro il 31/12/2014 e la relativa attestazione deve essere presentata entro il 15/02/2015;
  • La possibilità di usufruire della coprtura di Rc Professionale per la dimostrazione del requisito finanziario del secondo anno di attività dell’impresa è comunque limitato a quest’ultimo (secondo anno), senza possibilità alcuna di rinnovo (nè tacito, nè espresso) anche nel caso in cui la polizza preveda una scadenza contrattuale superiore ad un anno).

Intermedia Channel

Related posts

Top