Aviva Customer Innovation Award, ancora dieci giorni “per candidare un’idea vincente”

Aviva Customer Innovation Award Imc

Aviva Customer Innovation Award Imc

C’è tempo fino al prossimo 26 gennaio per presentare la propria candidatura e cercare di aggiudicarsi il premio promosso da Aviva e PoliHub. Lunedì 22 si chiude il ciclo di workshop formativi: si parlerà di tecnologia che avvicina al cliente, tra analisi dei big data e miglioramento della customer experience

C’è tempo fino al prossimo 26 gennaio “per presentare un’idea vincente” e cercare di aggiudicarsi l’Aviva Customer Innovation Award, iniziativa promossa in partnership da Aviva e da PoliHub, l’Innovation district & Startup Accelerator del Politecnico di Milano gestito da Fondazione Politecnico.

La call4ideas – ricorda la compagnia assicurativa in una nota – è aperta ad aspiranti imprenditori e start up e ha l’obiettivo “di individuare idee e tecnologie capaci di innovare la Customer Experience nel settore assicurativo, con la duplice finalità di andare incontro alle esigenze dei consumatori che cambiano e di plasmare il futuro del business”.

È possibile candidare il proprio progetto collegandosi alla pagina dedicata all’iniziativa sul sito di Polihub.

In palio – prosegue la nota – c’è l’opportunità di presentare la propria idea ai Senior Innovation Leader del Digital Garage Aviva di Londra, una delle fucine creative del gruppo assicurativo “dove ogni giorno avviene uno scouting di nuove idee su cui investire per costruire l’assicurazione del futuro”. In vista dell’incontro londinese, il team vincitore verrà anche affiancato da un training coach.

Lunedì 22 gennaio si chiuderà inoltre il ciclo di workshop formativi dell’iniziativa. Il titolo scelto per l’ultimo incontro èCaring for the customer, ovvero “la tecnologia che avvicina al cliente – offrire nuovi touchpoint e personalizzare il contatto per fornire un servizio sempre più accurato”. Arianna Destro, Chief Customer Officer di Aviva, parlerà di come per la compagnia “il cliente e la customer experience siano messi al centro di tutti i processi aziendali e di come sia importante partire dall’ascolto del cliente per implementare soluzioni che soddisfino le sue reali esigenze”.

Paola Cerchiello, ricercatrice del Dipartimento Scienze Economiche e Aziendali dell’Università degli Studi di Pavia, parlerà invece “dell’enorme potenziale di big data e analytics, ancora in gran parte inespresso, e di come essi possano fornire un aiuto concreto al settore, per esempio per arricchire il customer database di un istituto finanziario, oppure per individuare frodi assicurative”.

Nel corso dell’evento, la start up Blimp porterà una testimonianza diretta “di cosa significhi avere un’idea innovativa dalla capacità di rivoluzionare il mercato”. La start up, nata in E-Novia e ora incubata in PoliHub, è specializzata nel fornire metriche in tempo reale per il tracciamento dei dati di pubblico, che possono davvero fare la differenza nella misurazione del ROI delle attività di marketing di un’azienda. Attraverso sensori e altre soluzioni tecnologiche proprietarie, fornisce dati sulle campagne pubblicitarie di affissione, fornendo ai clienti analisi puntuali di visualizzazioni e conversioni. Blimp ha recentemente avuto, inoltre, la possibilità di illustrare le proprie soluzioni al CES di Las Vegas.

L’appuntamento con il workshop è fissato per le ore 17.30, presso PoliHub – Startup District & Incubator (Via Giovanni Durando 19, Milano). La partecipazione è libera e gratuita, previa registrazione online all’evento.

Intermedia Channel

Related posts

Top