AVIVA ITALIA: IL NUOVO CEO SCRIVE AI LAVORATORI

Patrick Dixneuf si presenta ed espone gli obiettivi da raggiungere alle rappresentanze sindacali aziendali.

Patrick Dixneuf, nuovo ceo di Aviva in Italia, ha scritto ai lavoratori della filiale italiana a proposito dei cambi ai vertici societari del gruppo nel nostro paese. Lo hanno comunicato le rappresentanze sindacali aziendali della Uilca Aviva. Ecco il messaggio integrale del nuovo ceo.

Cari colleghi,

come sapete, Aviva ha annunciato la sua intenzione di semplificare la propria struttura al fine di permettere ai suoi business di diventare più flessibili e crescere in maniera profittevole, fornendo loro un più forte supporto funzionale.

Andando avanti, mercati come quello di Aviva in Italia dovranno estendere il proprio ambito e integrare alcune delle funzioni che prima erano presenti attraverso Aviva Europe. Saranno ancora più allineati alle funzioni di Gruppo per poter fare meglio leva sulla forza del nostro business globale. 

Sono davvero onorato e lieto di assumere il ruolo di ceo di Aviva in Italia e, insieme con Andrea Battista, di continuare e accelerare la trasformazione intrapresa negli ultimi due anni.

Certamente sarà molto impegnativo per il difficile contesto economico dell’Italia e anche perché abbiamo bisogno di consolidare più di 20 anni di continua espansione. Ma sono convinto che, lavorando insieme, raggiungeremo il successo e continueremo a sviluppare il franchise che i nostri predecessori hanno fatto crescere dal 1921.

Ho imparato molto lavorando con voi sia come coo Europe sia guidando il programma GI “fix and simplify”. E’ con piacere che trascorrerò più tempo con voi dato che intendiamo portare avanti la nostra strategia, il piano e l’organizzazione che ci renderanno più profittevoli e flessibili per una ulteriore crescita della nostra compagnia.

Il Gruppo, Trevor Matthews ed io riconosciamo il vostro impegno ad andare avanti in questo difficile contesto. Vorrei di nuovo ringraziarvi tutti per questo.

Vorrei ringraziare in particolare Andrea che sa quanto io sia felice di averlo vicino come deputy ceo che avrà tra l’altro specifiche responsabilità nel bancassurance e nelle relazioni con Isvap e Ania. La sua significativa esperienza nel mercato italiano sarà molto utile per il nostro futuro.

Sono molto lieto di poter lavorare anche con David Angulo. Lui è confermato deputy chairman del nostro board e fornirà ulteriore supporto nel bancassurance come richiesto.
Non vedo l’ora di lavorare e di vincere con voi.

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top