BOLLETTINO ISVAP AGOSTO: 11 PROCEDURE DI RADIAZIONE

Isvap sanzioni Imc

Nel bollettino ISVAP di agosto, pubblicato lo scorso 28 settembre, l’Autorità di Vigilanza ha disposto la radiazione per 11 intermediari. Vediamo nel dettaglio chi sono e quali addebiti vengono loro contestati, ricordando che contro questi provvedimenti è ammesso il ricorso giurisdizionale al Tar del Lazio entro 60 giorni dalla notificazione e al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dalla notificazione.

  • Rocco Cioria, nato a Napoli, il 6 Luglio 1959 – Provvedimento n. 909/PD/11 del 6 dicembre 2011. Violazione dell’art. 62, comma 2, lettera a), punto 4) del Regolamento ISVAP n. 5/2006, degli artt. 183 del Codice delle assicurazioni private e 47, comma 1, lettere a) e d) del Regolamento ISVAP n. 5/2006, nonché degli artt. 120, comma 4, del Codice delle assicurazioni private e 57, comma 1, del Regolamento ISVAP n. 5/2006;
  • Graziella Sinisi, nata a Tigre (Argentina), il 12 aprile 1957 – Provvedimento n. 962/PD/11 del 19 gennaio 2012. Violazione dell’art. 117 e dell’art. 109, comma 4 del Codice delle assicurazioni private, dell’art. 62, comma 1 e comma 2, lettera a), punti 4) ed 8) e lett. b), punti 6), 7) e 10bis, del Regolamento ISVAP n. 5/2006;
  • Maria Antonio Marchese, nato a Mistretta (ME), l’11/06/1949 – Provvedimento n. 970/PD/11 del 20 gennaio 2012. Violazione degli art. 54, 62, comma 2, lettera a), punti, 4) e 5) del Regolamento ISVAP n. 5/2006;
  • Michele Colella, nato ad Angera (VA), il 27/07/1973 – Provvedimento n. 996/PD/12 del 1° marzo 2012. Violazione degli articoli 47, comma 1, lettera a), e 62, comma 2, lettera a), punti 4) e 5 bis) del Regolamento ISVAP n. 5/2006;
  • Mara Comin, nata a San Donà di Piave (VE), il 12 luglio 1970 – Provvedimento n. 1010/PD/12 del 1° marzo 2012. Violazione dell’art. 54, commi 1 e 2 e dell’art. 62, comma 2, lettera a), punto 4) del Regolamento ISVAP n. 5/2006. Riscontrata la sussistenza delle condizioni di particolare gravità e di sistematica reiterazione dell’illecito disciplinare previste dall’art. 330, comma 2, del Codice delle Assicurazioni Private, viene inoltre disposta la cancellazione della società d’intermediazione Assicom s.a.s. di Mara Comin & C. dal Registro Unico degli Intermediari Assicurativi ai sensi dello stesso articolo;
  • Natascia Iannacone, nata a Roma, il 30/09/1980 – Provvedimento n. 1030/PD/12 del 30 marzo 2012. Violazione dell’articolo 117 del Codice delle assicurazioni private e degli articoli 47, comma 1, lettere a) e d), 54 e 62, comma 2, lettera a), punto 4) del Regolamento ISVAP n. 5/2006;
  • Nicola Chieregato, nato a Dolo (VE), il 19/02/1962 – Provvedimento n. 1039/PD/12 del 23 aprile 2012. Violazione degli artt. 117 del Codice delle assicurazioni private e degli articoli 47, comma 3, 54 e 62, comma 2, lett. a), punti 4) e 5 bis) del Regolamento ISVAP n. 5/2006;
  • Rosangelo Minotti, nato ad Cesano Maderno (MI), il 03/07/1948 – Provvedimento n. 1057/PD/12 del 7 maggio 2012. Violazione dell’art. 117 del Codice delle assicurazioni private e degli artt. 54 e 62, comma 2, lett. a), punti 3), 4), 5) e 7) del Regolamento ISVAP n. 5/2006;
  • Biagio Liburdi, nato ad Arce (FR), il 14/04/1961 – Provvedimento n. 1072/PD/12 del 9 maggio 2012. Violazione dell’art. 117 del Codice delle assicurazioni private e degli articoli 54, commi 1 e 2 e 62, comma 2, lett. a), punto 4) e del Regolamento ISVAP n. 5/2006;
  • Stefano Moscetti, nato a Gubbio (PG), il 19/07/1953 – Provvedimento n. 1073/PD/12 del 9 maggio 2012. Violazione degli artt. 117 del Codice delle assicurazioni private e degli articoli 54, commi 1 e 2 e 62, comma 2, lett. a), punto 4) del Regolamento ISVAP n. 5/2006;
  • Orazio Di Stefano, nato a Fresagrandinaria (CH), il 1° agosto 1965 – Provvedimento n. 1084/PD/12 del 17 maggio 2012. Violazione degli artt. 117 del Codice delle assicurazioni private e degli articoli 54, commi 1 e 2 e 62, comma 2, lett. a), punto 4) del Regolamento ISVAP n. 5/2006. Riscontrata la sussistenza delle condizioni di particolare gravità dell’illecito disciplinare prevista dall’art. 330, comma 2, del Codice delle Assicurazioni Private, viene inoltre disposta la cancellazione della società d’intermediazione ASSITERMOLI s.a.s. dal Registro Unico degli Intermediari Assicurativi ai sensi dello stesso articolo.

Intermedia Channel

Related posts

Top