BOLLETTINO IVASS DICEMBRE: VENTI INTERMEDIARI COLPITI DA SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE

IVASS HPSecondo quanto riportato dal Bollettino IVASS del mese di dicembre – pubblicato lo scorso 31 gennaio – sono venti gli intermediari colpiti da sanzioni amministrative pecuniarie fino a 25.000 Euro. Nel dettaglio:

  • L’ordinanza n. 3254/13 del 6 dicembre ha disposto 1.000 Euro di sanzione a carico di Assiproget s.a.s. di Cesare Buccolini e C. per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale. Stessa fattispecie di violazione e medesimo importo sanzionatorio per Alberto Gussoni (Ordinanza n. 3255/13 del 6 dicembre;
  • Il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in due occasioni sono state le violazioni che hanno portato alla sanzione di 5.333,33 Euro a carico di Maurizio Viviani (Ordinanza n. 3271/13 dell’11 dicembre);
  • L’intermediario in liquidazione Nuuk s.r.l. e Margherita Donnarumma (in concorso) sono stati sanzionati rispettivamente con 2.000 Euro e 1.000 Euro secondo quanto disposto dall’ordinanza n. 3285/13 dell’11 dicembre. L’Istituto ha contestato il ricorso – da parte di Nuuk s.r.l. -, nell’esercizio dell’attività di intermediazione, all’opera di un collaboratore (nello specifico, Margherita Donnarumma) in assenza della preventiva iscrizione al RUI;
  • L’ordinanza n. 3392/13 del 18 dicembre ha disposto 6.666,66 Euro di multa a carico di Gianpaolo Caposele per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati;
  • Antonio Anzalone è stato sanzionato con 3.333,33 Euro – Ordinanza n. 3416/13 del 19 dicembre – per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;
  • 1.000 Euro di multa a Francesco Pinna per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (Ordinanza n. 3417/13 del 19 dicembre). Stesso importo sanzionatorio – a causa della mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, dell’apertura di una sede operativa – per Mario Gagliardi s.r.l. (Ordinanza n. 3418/13 del 19 dicembre);
  • La mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, delle variazioni statutarie relative agli organi sociali è stata la violazione contestata dall’Istituto – Ordinanza n. 3437/13 del 23 dicembre – a Sinergie Italia Broker di Assicurazione s.r.l. (2.000 Euro di sanzione);
  • L’ordinanza n. 3439/13 del 23 dicembre ha disposto 6.666,66 Euro di multa a carico di Bora Assicurazioni di Bonsignore Giancarlo Antonio e Raimondi Salvatore s.n.c. per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati;
  • 10.000 Euro di sanzione a Mario Ratti – Ordinanza n. 3440/13 del 23 dicembre – per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;
  • Sanzione di 1.000 Euro per Primogest s.r.l. (e in concorso, per Trust Risk Group s.p.a.). Nell’ordinanza n. 3441/13 del 23 dicembre l’Istituto contesta l’esercizio – da parte di Primogest s.r.l., intermediario iscritto nella sezione A del RUI – “di attività di collaborazione in favore di Trust Risk Group s.p.a. (intermediario iscritto alla sezione B del RUI), senza previa cancellazione dalla sezione A ed iscrizione alla sezione E dello stesso RUI“.
  • Giuseppe Palomba è stato multato con 3.333,33 Euro per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (Ordinanza n. 3442/13 del 23 dicembre);
  • Il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati sono state le violazioni contestate ad Andrea Poggiolini – 20.000 Euro di sanzione – con l’ordinanza n. 3443/13 del 23 dicembre;
  • L’ordinanza n. 3445/13 del 23 dicembre ha disposto 4.000 Euro di multa a carico di Domenico Cataldo Medardo per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati;
  • 12.000 Euro di sanzione per Gino Moresco. Con l’ordinanza n. 3447/13 del 23 dicembre l’Istituto ha contestato all’intermediario il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale, il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati e la mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della variazione di residenza;
  • Benito Giovanni Marino e, in concorso, Antonino D’Ambrosio e Marco Spadacini sono stati sanzionati con 25.000 Euro tramite l’ordinanza n. 3454/13 del 23 dicembre. La motivazione della sanzione risiede nella “omessa comunicazione all’Istituto della denuncia ex articolo 2408 c.c. presentata al collegio sindacale da Amber Capital Investment Management, nella qualità di gestore del fondo Amber Global Opportunities Master Fund Ltd, azionista Fondiaria-Sai, trasmessa all’Istituto solo a seguito di espressa richiesta dello stesso” (Ordinanza n. 3454/13 del 23 dicembre);

Intermedia Channel

Related posts

Top