BOLLETTINO IVASS GIUGNO: 33 INTERMEDIARI COLPITI DA SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE

IVASS HP

IVASSSecondo quanto riportato dal Bollettino IVASS del mese di giugno, sono 33 gli intermediari colpiti da sanzioni amministrative pecuniarie fino a 16.666,65 Euro. Nel dettaglio:

  • L’ordinanza n. 1147/13 del 4 giugno ha sanzionato con 1.000 Euro l’Agenzia Assicurazioni Santoni s.n.c. di Barsotti Maria Elia & C. per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;
  • 3.333,33 Euro di sanzione per Concetta Santacroce – Ordinanza n. 1150/13 del 4 giugno – alla quale è stato contestato il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati;
  • Andrea Romoli è stato multato per 10.000 Euro per mancata ottemperanza nei termini alle richieste dell’Istituto (Ordinanza n. 1167/13 del 5 giugno);
  • 6.000 Euro di sanzione per Mauro Belcore, al quale è stato contestato il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in due occasioni e il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (Ordinanza n. 1168/13 del 5 giugno);
  • Il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in due occasioni è stata la violazione contestata alla Assi.Med s.n.c. di Vincenzo Marrone e Filippo Sinacori, sanzionata con 2.000 Euro dall’ordinanza n. 1213/13 del 12 giugno;
  • Multa di 1.000 Euro alla Assifin s.r.l. – Ordinanza n. 1220/13 del 12 giugno – per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;
  • Medesima violazione contestata, ma sanzione di 2.000 Euro per Olivetti Assicurazioni s.a.s. di Olivetti Paolo & C. (Ordinanza n. 1221/13 del 12 giugno);
  • L’ordinanza n. 1222/13 del 12 giugno ha disposto una sanzione di 5.000 Euro a carico di Isabella Recchiuto per mancato rispetto degli obblighi di informazione precontrattuale, di adeguatezza dei contratti offerti e di conservazione della documentazione in 4 occasioni e ricorso, nell’esercizio dell’attività di intermediazione, alla collaborazione di un soggetto in assenza della preventiva iscrizione al RUI;
  • 1.000 Euro di sanzione per Tiziana Morasca e Ivano Sterbini, ai quali è stato contestato l’esercizio dell’attività di intermediazione, nella qualità di collaboratore, in assenza della preventiva iscrizione al RUI (Ordinanza n. 1254/13 e n. 1255/13 del 13 giugno);
  • Assicurazioni Aiello s.a.s. di Aiello Elvira & C. è stata multata con 4.000 Euro – Ordinanza n. 1260/13 del 13 giugno – per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei
    confronti degli assicurati in tre occasioni;
  • Multa di 5.000 Euro per Carlo Barittoni, al quale l’Istituto ha contestato il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale, l’utilizzo di un modello 7B privo delle informazioni relative ai conflitti di interesse e agli strumenti di tutela del contraente, l’utilizzo di un modello 7B privo dell’indicazione dei livelli provvigionali percepiti per il ramo r.c. auto e il ricorso, nell’esercizio dell’attività di intermediazione, alla collaborazione di due soggetti in assenza della preventiva iscrizione al RUI (Ordinanza n. 1261/13 del 13 giugno);
  • Doppia sanzione da 3.000 Euro di sanzione a carico della Assicgold di Roberto Roggi & C. s.a.s.; in entrambi i casi è stata contestata la mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di tre rapporti di collaborazione (Ordinanza n. 1264/13 del 13 giugno e n. 1267/13 del 14 giugno);
  • Gabriele Angiolla è stato sanzionato con 1.000 Euro – Ordinanza n. 1266/13 del 14 giugno – per mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione;
  • L’ordinanza n. 1269/13 del 14 giugno ha disposto 1.000 Euro di sanzione a carico della MET Assicurazioni s.r.l. per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale;
  • Multa di 1.000 Euro per Mauro Franceschini. L’ordinanza n. 1277/13 del 14 giugno ha contestato all’intermediario il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati;
  • Sanzione di 4.000 Euro a carico di Mauro Cesana (Ordinanza n. 1301/13 del 18 giugno) per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati e mancato rispetto degli obblighi di informazione precontrattuale. Due ordinanze successive (n. 1458/13 e n. 1460/13, entrambe del 28 giugno), hanno contestato allo stesso intermediario il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale. Nel primo caso, in concorso con Giuseppe Biffi. Nel secondo, in concorso con Isidoro Figoli;
  • La sanzione più elevata a carico degli intermediari contenuta nel Bollettino IVASS di giugno è quella dell’ordinanza n. 1308/13 del 18 giugno. 16.666,65 Euro a Lorenzo Crestale per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 5 occasioni;
  • Gianmauro Spadavecchia è stato sanzionato con 3.333,33 Euro per mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, dell’apertura di una sede operativa (Ordinanza n. 1364/13 del 25 giugno);
  • 2.000 Euro di multa alla Diffusioni s.r.l., alla quale l’ordinanza n. 1369/13 del 25 giugno contesta il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale per 2 conti correnti;
  • L’ordinanza n. 1370/13 del 25 giugno ha disposto 5.000 Euro di sanzione per Pasquale Tricarico. Le violazioni contestate dall’Istituto sono il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale per 4 conti correnti e il mancato rispetto delle regole di informazione precontrattuale;
  • 1.000 Euro di sanzione per Stefano Caproni e, in solido, alla Caproni Assicurazioni s.a.s. di Caproni Eleonora & C. per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (Ordinanza n. 1371/13 del 25 giugno);
  • Assi 3 s.r.l. è stata sanzionata con 1.000 Euro dall’ordinanza n. 1439/13 del 28 giugno per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale. Stessa violazione contestata a Barbara Stefani, ma con una sanzione di 2.000 Euro (Ordinanza n. 1440 del 28 giugno);
  • Sempre il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale è stata la violazione che ha portato alla multa di 10.000 Euro a carico di Claudio Spirito (Ordinanza n. 1441/13 del 28 giugno);
  • FI.DA. di Finiti D’Angelo s.a.s. è stata sanzionata con 1.000 Euro – Ordinanza n. 1442/13 del 28 giugno – per mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione;
  • 3.333,33 Euro di sanzione a carico di Rossella Zenobi, alla quale è stato contestato il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (Ordinanza n. 1445/13 del 28 giugno);
  • Multa di 1.000 Euro – Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione – per Maria La Morella (Ordinanza n. 1449/13 del 28 giugno);
  • Il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati sono stati la causa della sanzione di 2.000 Euro – Ordinanza n. 1464/13 del 28 giugno – a carico di Mentana Morichini;
  • Assiducale s.n.c. di Ceccarani Gianfranco & C. è stata sanzionata con 3.333,34 Euro per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale (Ordinanza n. 1465/13 del 28 giugno);

Intermedia Channel

Related posts

Top