Bollettino IVASS marzo 2019, 21 intermediari colpiti da sanzioni amministrative pecuniarie

Sanzioni - Archivio Imc

Sanzioni - Archivio Imc

L’importo totale delle sanzioni mensili a carico degli intermediari e delle società di intermediazione è di 77.000 Euro

Sono stati 21 gli intermediari e le società di intermediazione oggetto delle sanzioni amministrative pecuniarie fino a 11.000 Euro (ed un totale di 77.000 Euro) attraverso le ordinanze pubblicate lo scorso 30 aprile sul Bollettino IVASS di marzo. Nel dettaglio:

  • Francesco De Pasquale – Ordinanza prot. n. 47405/19 dell’8 febbraio (rimessa per la notifica con nota prot. n. 87985/19 del 26 marzo). Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (3.000 Euro);
  • Verspieren Italia s.r.l. – Ordinanza prot. n. 66773/19 del 1° marzo. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di rapporti di collaborazione (1.000 Euro);
  • Assisai s.n.c. di Fontanelli Patrizio e C. – Ordinanza prot. n. 66776/19 del 1° marzo. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della nomina del responsabile dell’attività di intermediazione (1.000 Euro);
  • Maurizio Schiazza – Ordinanza prot. n. 68653/19 del 4 marzo. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in tre occasioni (6.000 Euro);
  • Armando Amoruso – Ordinanza prot. n. 68674/19 del 4 marzo. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in tre occasioni e mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale in due occasioni (8.000 Euro);
  • VI.VA. s.r.l. (in persona del legale rappresentante pro tempore) – Ordinanza prot. n. 68684/19 del 4 marzo. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in sei occasioni (8.000 Euro);
  • Edilbroker s.r.l. (in persona del liquidatore) – Ordinanza prot. n. 68691/19 del 4 marzo. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (5.500 Euro);
  • Private Broking s.r.l. – Ordinanza prot. n. 68877/19 del 4 marzo. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della nomina del responsabile dell’attività di intermediazione (1.000 Euro);
  • Devere Italia s.r.l. – Ordinanza prot. n. 68880/19 del 4 marzo. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di rapporti di collaborazione (2.000 Euro);
  • Ammirati Giraudo Alinari Borria s.a.s. – Ordinanza prot. n. 71450/19 del 6 marzo. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione (1.000 Euro);
  • Maria Angela Malagola – Ordinanza prot. n. 71451/19 del 6 marzo. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di rapporti di collaborazione (5.500 Euro);
  • Bacci Mauro & Stefano Ercolini s.a.s. – Ordinanza prot. n. 71453/19 del 6 marzo. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione (1.000 Euro);
  • Zonza Assicurazioni s.r.l. – Ordinanza prot. n. 71455/19 del 6 marzo. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della nomina del responsabile dell’attività di intermediazione nonché della cessazione del precedente responsabile (1.000 Euro);
  • Davide Salerno – Ordinanza prot. n. 71460/19 del 6 marzo. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (2.000 Euro);
  • Paolo Andrea Bertolini – Ordinanza prot. n. 71461/19 del 6 marzo. Mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (3.000 Euro);
  • Vergine & Polo Assicurazioni s.r.l. – Ordinanza prot. n. 71464/19 del 6 marzo. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione (1.000 Euro);
  • Elda Vincenti – Ordinanza prot. n. 84977/19 del 22 marzo. Mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (1.000 Euro);
  • Adriano Felice Como – Ordinanza prot. n. 86147/19 del 25 marzo. Mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in cinque occasioni (11.000 Euro);
  • Assitre s.a.s. di Gabbani Michele – Ricci Gianluca & C. – Ordinanza prot. n. 86154/19 del 25 marzo. Mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della nomina dei responsabili dell’attività di intermediazione (1.000 Euro);
  • U.L.N. Life s.p.a. e Più Protezione s.r.l. (in concorso). – Ordinanza prot. n. 86160/19 del 25 marzo. Mancato rispetto delle modalità di esercizio dell’attività di intermediazione assicurativa, per aver, i soggetti interessati, intrattenuto tra loro un anomalo rapporto di collaborazione reciproca al fine di collocare polizze fideiussorie in due occasioni e mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati (7.000 Euro).

Intermedia Channel

Related posts

*

Top