BOLLETTINO IVASS MARZO: SANZIONI FINO A 60.000 EURO PER LE COMPAGNIE

IVASS HP

Cattolica (in due occasioni), Ina Assitalia, Groupama, Aviva e Liguria le destinatarie delle massime sanzioni amministrative pecuniarie del mese di marzo. Una sola ordinanza a carico degli intermediari

IVASSMancato rispetto, per un sinistro del ramo r.c. auto, dei termini per la formulazione dell’offerta di risarcimento al danneggiato ovvero per la comunicazione dei motivi di diniego della stessa“. E’ questa la motivazione che ha portato alla sanzione amministrativa di 60.000 Euro per Ina Assitalia (Ordinanza n. 205/13 dell’11 marzo), Società Cattolica di Assicurazione (in due distinte occasioni: Ordinanza n. 228/13 dell’11 marzo e Ordinanza n. 477/13 del 28 marzo), Groupama Assicurazioni (Ordinanza n. 232/13 del 13 marzo), Aviva Italia (Ordinanza n. 279/13 del 14 marzo) e Liguria Società di Assicurazioni (Ordinanza n. 330/13 del 15 marzo), secondo quanto riportato dal Bollettino IVASS del mese di marzo.

Tra le altre sanzioni rilevanti, 53.333,33 Euro per Admiral Insurance Company (Ordinanza n. 321/13 del 15 marzo) e Donau Versicherung Vienna Insurance Group – Rappresentanza Generale per l’Italia (Ordinanza n. 444/13 del 27 marzo); a seguire 40.000 Euro di sanzione per Zurich Insurance – Rappresentanza Generale per l’Italia (Ordinanza n. 233/13 del 13 marzo), Groupama Assicurazioni (Ordinanza n. 291/13 del 14 marzo), HDI Assicurazioni (Ordinanza n. 295/13 del 14 marzo), Aviva Italia (Ordinanza n. 313/13 del 15 marzo) e Alleanza Toro (Ordinanza n. 475/13 del 28 marzo).

Per quanto riguarda gli intermediari sanzionati, il bollettino IVASS di marzo segnala una sola ordinanza, la 436/13 del 25 marzo, che prescrive 1.000 Euro di multa per “mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale” a carico di Giorgio Bilotta.

Intermedia Channel

Related posts

Top