BOLLETTINO IVASS NOVEMBRE: 17 INTERMEDIARI COLPITI DA SANZIONI AMMINISTRATIVE PECUNIARIE

IVASS HP

L’Istituto ha anche annullato una sanzione di 2.000 Euro a carico di un intermediario irrogata lo scorso mese di luglio

IVASS HPSecondo quanto riportato dal Bollettino IVASS del mese di novembre – pubblicato lo scorso 31 dicembre – sono 17 gli intermediari colpiti da sanzioni amministrative pecuniarie fino a 19.333,33 Euro. Nel dettaglio:

  • L’ordinanza n. 3022/13 del 21 novembre ha disposto 12.000 Euro di sanzione a carico di Walter Faggi, al quale l’Istituto ha contestato il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 11 occasioni e il mancato rispetto delle regole di informazione precontrattuale;
  • 2.000 Euro di multa a Neos di Cavallone Patrizia e Iacovelli Livio Vincenzo & C. s.a.s. (Ordinanza n. 3023/13 del 21 novembre) per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati;
  • Gavino Porcu è stato sanzionato con 19.333,33 Euro per mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in n. 16 occasioni (Ordinanza n. 3024/13 del 21 novembre);
  • La mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione è la violazione che ha portato a 1.000 Euro di sanzione per Euroconsulting s.r.l. (Ordinanza n. 3046/13 del 25 novembre);
  • L’ordinanza n. 3047/13 del 25 dicembre ha disposto 6.666,66 Euro di multa per Patrizia Cavallone, alla quale l’autorità ha contestato il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati. Per le medesime fattispecie di violazione, la stessa ordinanza ha sanzionato in solido Nicola Franchino con 2.000 Euro;
  • 3.000 Euro di multa per Anna Caterina Olivieri – Ordinanza n. 3050/13 del 25 novembre – per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in due occasioni e mancato rispetto degli obblighi di conservazione della documentazione contrattuale;
  • Saverio Insofferenti è stato sanzionato con 1.000 Euro per mancata comunicazione all’Istituto, nei termini previsti, della cessazione di un rapporto di collaborazione (Ordinanza n. 3112/13 del 26 novembre);
  • Il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale è stata la violazione contestata a Moreno Rosmi dall’ordinanza n. 3113/13 del 26 novembre (10.000 Euro di sanzione); stessa tipologia di violazione – ma 1.000 Euro di multa – per Con. Ass. di Salvatore Strano & C. s.a.s. (Ordinanza n. 3120/13 del 26 novembre);
  • L’ordinanza n. 3126/13 del 26 novembre ha disposto 1.000 Euro di sanzione a carico di Assicurazioni Lunghi s.a.s. per mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati;
  • 4.000 Euro di sanzione per Grazia Laddomada. L’ordinanza n. 3129/13 del 26 novembre le ha contestato il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati;
  • Giglio 2000 s.a.s. è la destinataria della multa di 3.000 Euro contenuta nell’ordinanza 3139/13 del 26 novembre; L’entita della sanzione è stata determinata dal ricorso, da parte della società in accomandita, all’opera di collaboratori in assenza della preventiva iscrizione al RUI e senza aver posto in essere i dovuti controlli sulla correttezza dell’attività assuntiva dei collaboratori stessi. Per il motivo indicato, con la stessa ordinanza l’Istituto ha sanzionato in solido – con 10.000 Euro cadauno – Vincenzo Petriglieri  e Antonio Brancadoro;
  • Il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati in 9 occasioni sono le violazioni contestate a Valentina Amicucci, sanzionata con 12.333,33 Euro dall’ordinanza n. 3212/13 del 28 novembre;
  • Riccardo Leone è stato multato con 10.000 Euro per mancata ottemperanza nei termini alle richieste dell’Istituto (Ordinanza n. 3213/13 del 28 novembre).

Infine, l’IVASS ha annullato la sanzione di 2.000 Euro irrogata a Giuseppe Pizza (al quale erano stati contestati il mancato rispetto dell’obbligo di separazione patrimoniale e il mancato rispetto delle regole di diligenza, correttezza e trasparenza nei confronti degli assicurati) attraverso l’ordinanza n. 1783/13 del 24 luglio.

Intermedia Channel

Related posts

Top