Rassegna Stampa articles

Giudice - Sentenza Imc

Lesioni micropermanenti non risarcibili se manca l’evidenza strumentale

Lesioni micropermanenti non risarcibili se manca l’evidenza strumentale

(di Francesco Machina Grifeo – Quotidiano del Diritto) Le lesioni di lieve entità, che non siano suscettibili di accertamento clinico strumentale obiettivo, non possono dar luogo al risarcimento per danno biologico permanente. Il Tribunale di Pordenone, con la sentenza del 17 marzo 2017 n. 197, ha così accolto il ricorso di una compagnia assicurativa per

Educazione finanziaria (7) Imc

Italia indietro nell’educazione finanziaria: giovani grandi risparmiatori, ma faticano a capire

(di Pierangelo Soldavini – Il Sole 24 Ore) I ragazzi italiani hanno competenze finanziarie inferiori alla media dei paesi sviluppati, ma non sono messi poi così male. Ma bisogna tenere conto che l’alfabetizzazione finanziaria in generale fatica a fare breccia nel percorso di istruzione delle maggiori economie con il risultati che c’è ampio margine di miglioramento.

Terrorismo (definizione) Imc

Contro il terrore è meglio assicurarsi? Il caso inglese e quello italiano

(di Jessica Mariana Masucci – Il Foglio) Quando il clamore è passato e l’attenzione di tutti si è spostata altrove, ai proprietari di un bar, di un ristorante, di una qualsiasi attività colpita da un attentato terroristico, restano i cocci da raccogliere. E se ciò che è accaduto a Manchester, a Parigi, a Copenaghen, a

Mauro Selvetti Imc

Big in gara per le polizze Creval

(di Anna Messia – Milano Finanza) Offerte non vincolanti giunte da Generali, Cattolica e dagli svizzeri di Helvetia. Tra le buste recapitale agli advisor ci sarebbero anche quelle degli inglesi di Aviva e dei francesi di Axa. La banca vuole spingere sulle assicurazioni e monetizzare con un accordo di 10 anni Cattolica, Axa, Helvetia, Aviva

Private Insurance - Asset Management (2) Imc

Così i prodotti assicurativi entrano nei portafogli «Private»

(di Francesco Gran – Il Giornale, Focus Private Banking) Dal 6,8% al 16,6% la crescita in 10 anni Negli ultimi anni si è assistito a un aumento del peso dei prodotti assicurativi nei portafogli private italiani. In base ai più recenti dati di AIPB (Associazione italiana private banking), la quota di polizze e assicurazioni nel

investimenti-pmi-risparmio-imc

Polizze Pir, l’offerta è in aumento

(di Federica Pezzatti – Il Sole 24 Ore, Focus Risparmio) Dopo il prodotto di Cnp sono arrivate sul mercato anche le due proposte di Reale Group. Altri gruppi assicurativi lanceranno nuovi prodotti entro l’estate. Imminente l’esordio di Helvetia ed Eurovita. Si attende un chiarimento dal ministero dell’Economia Se nel settore dei Pir offerti dalle società

retribuzioni-risparmio-imc

La carica dei Pir verso 10 miliardi

(di Isabella Della Valle – Il Sole 24 Ore, Focus Risparmio) È la stima sui flussi per fine anno. Sono proposti da gestori, assicurazioni, banche e Sim. Al momento i prodotti che puntano sulle piccole imprese italiane sono circa 35 Un ponte verso l’economia reale, ma anche un’occasione per diversificare il portafoglio. È questa in

Animali domestici Imc

Assicurazioni bestiali

(di Stefano Filippi – Il Giornale) Nell’Italia con sempre meno figli e più animali, c’è il boom delle polizze. Un giro d’affari da 532 milioni È una voce nuova che si aggiunge all’elenco delle spese per chi possiede un animale. È la voce dell’assicuratore, il capitolo di bilancio familiare che riguarda la tranquillità a quattro

Condominio - Settore immobiliare - Appartamenti Imc

L’amministratore di condominio va autorizzato a stipulare l’assicurazione fabbricato

(di Francesco Machina Grifeo – Quotidiano del Diritto) «La polizza assicurativa costituisce atto eccedente le ordinarie attribuzioni dell’Amministratore (art. 1130 c.c.) – avendo non una mera funzione conservativa delle parti comuni ma la scopo di evitare pregiudizi economici ai proprietari dei fabbricati – e può essere stipulata solo previa autorizzazione dell’Assemblea la quale delibera con

Zurich Italia - Sede di Milano (2) Imc

Zurich Italia e lo smart working: «Diminuiscono le richieste di permessi e ferie. E si riduce l’assenteismo»

(Fonte: Corriere della Sera Milano) Deborah Trapani, grazie al progetto di smart working della sua azienda, Zurich (nella foto, la sede italiana di Milano), è rientrata in ufficio full time. «Riesco a conciliare molto meglio gli impegni familiari dei miei figli con quelli lavorativi — spiega —. Poter lavorare due volte alla settimana da casa

Top