Cattolica, accordo con Inter Mutuelles Assistance per rilevare il 35% di IMA Italia Assistance

Partnership - Accordo (2) Imc

Partnership - Accordo (2) Imc

L’operazione, il cui completamento è previsto nella prima metà del 2019 (previo ottenimento della necessaria autorizzazione da parte dell’IVASS), sarà effettuata attraverso un aumento di capitale riservato. Cattolica avrà inoltre la possibilità, a partire dal 2022, di salire fino al 51%

Cattolica e Inter Mutuelles Assistance (IMA) hanno reso noto di aver sottoscritto un’offerta vincolante finalizzata ad assicurare l’ingresso del gruppo assicurativo versonese nel capitale di IMA Italia Assistance, impresa assicurativa facente parte del Gruppo IMA e specializzata nel ramo assistenza, attraverso la sottoscrizione di un aumento di capitale riservato (per un importo complessivo pari a 8,58 milioni di Euro).

L’operazione, il cui completamento è previsto nella prima metà del 2019 (previo ottenimento della necessaria autorizzazione da parte dell’IVASS), porterà Cattolica a detenere il 35% del capitale di IMA Italia Assistance. L’accordo sottoscritto dalle parti prevede per la compagnia veronese l’opzione di acquistare, a partire dal 2022, un’ulteriore quota partecipativa in IMA Italia Assistance fino al raggiungimento del 51% del relativo capitale sociale, “il cui esercizio è collegato allo sviluppo di un piano di crescita condiviso”.

Attraverso questa partnership – si legge in una nota – Cattolica ed il Gruppo IMA “uniscono le proprie competenze industriali dando impulso alla crescita di IMA Italia Assistance, con l’obiettivo di diventare il quarto operatore sul mercato nazionale dei servizi di assistenza”.

“Entrare in questo settore al fianco di un partner come IMA SA ci permette di trasformare ulteriormente il nostro business model verso servizi ad alto valore, in un’ottica di lungo periodo – ha commentato Alberto Minali, amministratore delegato del Gruppo Cattolica Assicurazioni –. L’unione delle rispettive competenze industriali ci consentirà di giocare un ruolo da protagonisti in un mercato in crescita e ad alta profittabilità e di offrire un servizio ancora più evoluto alla nostra clientela. Siamo felici di aver trovato un accordo con un player che condivide con il Gruppo Cattolica una solida storia assicurativa, unita ai valori della centralità del servizio al cliente e della continua spinta all’innovazione”.

“Dopo la Francia, l’Italia è il nostro mercato più importante in Europa ed IMA Italia Assistance è stata di grande stimolo se non pioniere dell’innovazione del Gruppo – ha dichiarato Claude Sarcia, CEO del Gruppo Inter Mutuelles Assistance ed amministratore delegato di IMA Italia Assistance –. Sono molto soddisfatto di aver trovato in Cattolica un partner industriale che ci consentirà di raggiungere nel breve una dimensione rilevante per sostenere i piani di crescita e gli investimenti, in accordo con il piano strategico del Gruppo. Con Cattolica abbiamo valori e visione strategica comuni: IMA Italia Assistance manterrà la propria identità di indipendenza sul mercato italiano, rafforzando il focus sull’innovazione e garantendo l’attenzione alla qualità dei servizi che ci ha sempre contraddistinti”.

Grazie agli investimenti futuri ed alla nuova dotazione di capitale, prosegue la nota, IMA Italia Assistance “potrà avviare importanti iniziative di innovazione ed aumentare la propria competitività ed efficienza, con l’obiettivo di diventare il player di riferimento nel mercato italiano dell’assistenza per compagnie assicurative, costruttori automobilistici e società del settore utility”.

Con questa operazione, Cattolica “consolida la propria offerta e abilita, grazie alla collaborazione con il Gruppo Inter Mutuelles Assistance, nuovi servizi differenzianti (ad esempio nei settori Motor connesso, Casa, Travel), arricchendo l’ecosistema di servizi per i propri clienti, come previsto dal Piano Industriale 2018-2020”.

Intermedia Channel

Related posts

Top