Cattolica Assicurazioni presenta Active Auto

traffico-auto-5-imc

traffico-auto-5-imc

Il nuovo prodotto Auto sarà disponibile a partire dal prossimo 1 maggio nelle agenzie del gruppo assicurativo veronese all’interno della rinnovata linea Cattolica&Motori

Cattolica Assicurazioni punta sull’innovazione tecnologica “per garantire sicurezza e protezione al volante”. Con il nuovo prodotto Active Auto, sul mercato dal prossimo 1 maggio nelle agenzie del Gruppo, sarà infatti disponibile un nuovo device autoinstallante chiamato Active box, da collocare sul parabrezza dell’auto e da collegare all’Active App accessibile da smartphone. “Un prodotto moderno, agile e installabile con facilità dall’utente – si legge in una nota della compagnia – che permette al guidatore in difficoltà di ricevere un aiuto in tempo reale, in modo semplice ed efficace”.

“Protezione, prevenzione e innovazione” sono alla base del nuovo prodotto, “pensato in particolare per i millennials e per gli utenti delle aree metropolitane e che propone ulteriori servizi avanzati che premiano lo stile di guida del conducente”, oltre alle consuete garanzie di responsabilità civile, incendio e furto.

Per quanto riguarda l’ambito protezione, evidenzia Cattolica, Active Auto permette di accedere ai servizi di emergenza disponibili h24 e a tutto il mondo dei servizi di assistenza. In caso di incidente grave, “il sensore presente nella Active box è in grado di riconoscere l’impatto e di allertare la centrale operativa, che si mette in contatto con il conducente. In caso di mancata risposta, la centrale attiva automaticamente i soccorsi, richiedendo anche l’intervento di un’ambulanza sul luogo dell’incidente. Il conducente può inoltre attivare i servizi direttamente dall’app o dalla Active box: con un click il cliente può contattare la centrale operativa e richiedere l’intervento di un carro attrezzi o consultare le carrozzerie convenzionate Cattolica più vicine al luogo dell’evento”.

La protezione si estende anche ai casi di furto o rapina, perché grazie al dispositivo Active Security, “è possibile assicurare una maggiore difesa e un valido aiuto nel rilevare la geolocalizzazione del veicolo, con maggiori possibilità di ritrovare la propria vettura”. La nuova generazione di prodotti Cattolica prevede inoltre anche l’estensione gratuita della copertura infortuni del conducente e dell’assistenza legale anche nel caso di utilizzo di un veicolo terzo in forma di car sharing.

Per quanto riguarda l’aspetto di prevenzione, invece, l’applicazione per smartphone dedicata “permette al cliente di monitorare il suo stile di guida grazie ad un indicatore sintetico (indice di merito) attribuito sulla base di alcuni parametri, tra cui km percorsi in un anno per strada e fascia oraria, rispetto dei limiti di velocità, accelerazioni e decelerazioni”.

L’app, infine, permette di accedere a diverse informazioni utili: ad esempio, è in grado di informare sulle condizioni meteo e inglobare le segnalazioni di punti stradali particolarmente pericolosi, fornendo indicazioni personalizzate sui percorsi da compiere sulle strade italiane.

Intermedia Channel

Related posts

Top