Cattolica Assicurazioni, rinnovato l’accordo con l’Università di Verona

Università di Verona Imc

Università di Verona Imc

La collaborazione riguarderà le attività di orientamento degli studenti e dei laureati dell’ateneo

È stato rinnovato per altri due anni l’accordo che l’Università di Verona e Cattolica Assicurazioni hanno siglato, nel luglio 2014, per il coordinamento congiunto delle attività di orientamento al lavoro rivolte agli studenti e ai laureati dell’ateneo scaligero. Il servizio sarà svolto ancora una volta dal team di Progetto di vitaCattolica per i giovani, si legge in una nota, è un’iniziativa di responsabilità sociale del gruppo Cattolica che dal 2012 offre in maniera totalmente gratuita servizi specialistici di orientamento e sviluppo professionale ai giovani dai 18 ai 35 anni.

Da quando è stata attivata la collaborazione, più del 50% dei giovani che si sono rivolti a Progetto di Vita – Cattolica per i giovani provengono dall’ateneo scaligero. Di questi, il 51% è stato spinto da motivazioni professionali, il 29% da motivazioni formative e il 20% per necessità di sviluppo personale. L’età media delle persone accolte è di 22 anni, per il 63% sono ragazzi e per il 37% ragazze. Il 35% di loro sta frequentando, o ha terminato, un corso di laurea in ambito economico, il 20% in ambito umanistico, il 18% in ambito linguistico e l’11% in ambito giuridico.

L’aggiornamento del protocollo d’intesa – prosegue la nota – “prevede un notevole ampliamento dell’attuale offerta di orientamento già erogata dall’ateneo”. Oltre a ricevere informazioni sulle convenzioni con le aziende e sugli stage per acquisire crediti formativi, attraverso Progetto di Vita – Cattolica per i giovani, “gli studenti hanno accesso a interventi di orientamento scolastico e professionale e di training e sviluppo pensati per fornire a studenti e giovani professionisti gli strumenti necessari per fare scelte più consapevoli, mettere a fuoco obiettivi e competenze, promuovere i propri talenti e inserirsi efficacemente nel mondo del lavoro”. I servizi messi in campo si sviluppano in riferimento a tre macro aree: orientamento professionale, supporto all’imprenditorialità e all’autoimprenditorialità e sviluppo di competenze distintive a supporto di progetti e iniziative proprie dell’Ateneo.

La macro-area orientamento professionale prevede “attività mirate alla consulenza orientativa sul mercato del lavoro, tra cui percorsi di orientamento per definire obiettivi professionali e di coaching per la messa a terra di piani di azione funzionali al raggiungimento di tali obiettivi, interventi di career design per costruire e sviluppare il proprio personal branding e percorsi per la valorizzazione di stage e tirocini curriculari e di esperienze professionalizzanti extra-curriculari”.

La macro-area supporto all’imprenditorialità e all’auto-imprenditorialità prevede “percorsi di training e coaching per lo sviluppo delle competenze imprenditoriali di un aspirante imprenditore o di un libero professionista, attraverso interventi per lo sviluppo di competenze tecniche (project management, design e visual thinking, visual planning, presentation design, pitching) e soft (orientamento al risultato, team working, problem setting e problem solving, iniziativa, leadership, auto-sviluppo, etc.)”.

La macro-area sviluppo di competenze distintive a supporto di progetti e iniziative proprie dell’ateneo prevede “attività tra cui la progettazione, implementazione ed erogazione di interventi di career design e sviluppo delle soft skills; percorsi e interventi a supporto di progetti inseriti in bandi a cui aderisce l’ateneo; percorsi per lo sviluppo di competenze tecniche e soft attraverso la metodologia learning by doing a supporto di project work universitari e della realizzazione di tesi di laurea; interventi di sviluppo e formazione all’interno di percorsi di laurea e post-laurea”.

«A tre anni dalla firma dell’accordo di collaborazione tra il nostro ateneo e Progetto Vita – Cattolica per i giovani possiamo esprimere, basandoci su dati concreti, la nostra piena soddisfazione per i risultati ottenuti sia come numero di giovani coinvolti sia come capacità di rispondere alle loro esigenze – ha dichiarato il rettore dell’università di Verona, Nicola Sartor. Quello che all’atto della firma era un ragionevole auspicio si è fatto realtà e grazie al rinnovo dell’accordo per altri due anni, gli studenti e laureati dell’università di Verona possono continuare ad usufruire gratuitamente di servizi in grado di facilitarne l’inserimento lavorativo, adattandosi ai bisogni individuali. Si tratta di un concreto aiuto che Cattolica offre ai giovani nel delicato momento del passaggio dall’università al mondo del lavoro, un dono di particolare valore nell’attuale contesto socio economico caratterizzato da alta complessità».

«Il rinnovo per altri due anni dell’accordo tra l’università di Verona e Cattolica Assicurazioni sulle attività di orientamento al lavoro degli studenti e dei neolaureati dell’ateneo è per me motivo di grande soddisfazione – ha affermato il presidente di Cattolica Assicurazioni, Paolo Bedoniperché è una ulteriore e prestigiosa conferma dell’importante ruolo di responsabilità sociale svolto in questi anni, con grande professionalità, dal team di Progetto di vita – Cattolica per i Giovani. Il servizio per l’ateneo veronese si inserisce in un quadro di attività di Progetto di vita che vede ampliarsi le iniziative di partnership e di collaborazione con il mondo della scuola, dell’università e dell’imprenditoria giovanile anche in ambito regionale e nazionale. È un progetto che vede coinvolta una community di giovani in continua crescita e che intendiamo portare avanti con grande determinazione».

Per maggiori informazioni è possibile contattare lo staff di Progetto di Vita, telefonando allo 045.594794 oppure scrivendo a progettodivita@cattolicaassicurazioni.it.

Intermedia Channel

Related posts

Top