CAVINA (ISVAP): «SULL’ARTICOLO 34 SIAMO IN DIRITTURA DI ARRIVO»

La responsabile del servizio di vigilanza degli intermediari, avvicinata da Intermedia Channel al termine dell’assemblea annuale di Aiba di Milano, si tiene abbottonata, ma conferma lo stato di avanzamento dell’esame della norma sull’obbligo di confronto delle tariffe Rc auto.  

«Stiamo infittendo il nostro impegno per arrivare alla conclusione dell’analisi dell’impatto che l’articolo 34 avrà sul mercato». Così Maria Luisa Cavina (nella foto), responsabile del servizio di vigilanza intermediari dell’Isvap ha risposto a una precisa domanda di Intermedia Channel in merito allo stato della situazione relativa all’esame dell’articolo sull’obbligo di confronto delle tariffe Rc auto.

L’Isvap sta lavorando per definire le modalità operative che gli intermediari dovranno rispettare per ottemperare all’obbligo di confronto (presentazione di tre preventivi Rc auto di tre compagnie differenti appartenenti a diversi gruppi assicurativi).

Intermedia Channel ha avvicinato Cavina al termine dell’assemblea annuale di Aiba che si è svolta ieri a Milano.

Sullo stato dei lavori, Cavina è stata abbastanza abbottonata. «E’ questa una materia di cui all’interno dell’autorità si sta occupando essenzialmente il servizio tutela del consumatore. Oggi (ieri, ndr), nel corso dell’assemblea dell’Aiba, è un tema che è stato chiamato in causa in maniera spiccata anche per quanto riguarda il problema delle collaborazioni degli iscritti alle diverse sezioni del registro. Quello che posso anticipare al momento è che ovviamente si stanno infittendo i nostri impegni per arrivare alla conclusione dell’impatto sul mercato dell’articolo in questione. Siamo in dirittura di arrivo». Confermata la deadline del 24 luglio? «Sì», ha risposto Cavina, «dovrebbe essere quella…»

Redazione – Intermedia Channel

Authors

Related posts

Top