CeTIF, al via il Fintech Lighthouse Program

FinTech - Finanza - Tecnologia (2) Imc

FinTech - Finanza - Tecnologia (2) Imc

Prende il via il programma annuale di ricerca del Centro di Ricerca in Tecnologie, Innovazione e Servizi Finanziari dell’Università Cattolica di Milano dedicato al mondo delle Fintech – e realizzato in collaborazione con IBM – che ha lo scopo di mettere in contatto aziende ed istituzioni finanziarie con un panel selezionato di start-up Fintech operanti in diversi ambiti del mercato italiano

Prende il via il Fintech Lighthouse Program di CeTIF, programma nato con l’obiettivo di diffondere tra le banche e le compagnie di Assicurazione del network “la portata dirompente del fenomeno Fintech, che sta rappresentando una spinta fondamentale per l’evoluzione e l’innovazione del settore finanziario”.

Ad oggi, le start-up Fintech su scala globale sono oltre 1.300, distribuite in 54 paesi, con un livello di investimenti che dal 2010 ad oggi ha superato i 40 miliardi di dollari (fonte Goldman Sachs, 2015). In Italia, segnala il Centro di Ricerca in Tecnologie, Innovazione e Servizi Finanziari dell’Università Cattolica di Milano, i numeri sono molto diversi: nel 2015 sono state individuate 115 Fintech e nel settore sono stati investiti circa 33 milioni di Euro (fonte Startupitalia, 2016), ma il tasso di crescita è stato del 400% rispetto al 2014, “sintomo di un mercato molto attivo e con grandi potenzialità”.

“Per far sì che questa evoluzione non rappresenti una minaccia, ma un’opportunità, le Istituzioni Finanziarie e le aziende operanti nel settore sono chiamate ad un cambiamento culturale importante – sottolinea Chiara Frigerio, Segretario Generale di CeTIF e Professore di Organizzazione Aziendale presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano –. Il Fintech Lighthouse Program le supporterà nel comprendere che tipo di relazione instaurare con queste realtà, quali modelli operativi costruire e che tipo di sinergie sviluppare tra i fattori distintivi dell’uno e dell’altro paradigma”.

In una prima fase del progetto, segnala CeTIF, un panel di Fintech italiane in early stage sarà osservato e valutato dal Centro di Ricerca (in collaborazione con IBM) per selezionare “quelle con le migliori qualità e sostenibilità del modello di business e capacità innovativa”. Alle Istituzioni Finanziarie e alle aziende interessate ad entrare in contatto con questo ecosistema sarà poi presentata una short list durante gli Scouting Meeting che si terranno nel corso dell’anno, e che riguarderanno i seguenti ambiti:

  • Payments (29 marzo);
  • Personal Finance, Trading & Credito (6 giugno);
  • Marketplace e Finergic1 (3 ottobre);
  • IoT & Connected Device (14 novembre).

Ai meeting si aggiungeranno poi i Fintech Outlook, eventi aperti durante i quali saranno presentati i risultati della selezione ed i principali trend che si stanno delineando in Italia e nel mondo su questi temi. I primi risultati del progetto saranno inoltre presentati all’interno dell’ITForum 2017, manifestazione organizzata da ITE in collaborazione con Traderlink, Trading Library e Morningstar, in programma a Rimini dal 17 al 19 maggio prossimo.

Intermedia Channel

Related posts

Top