CeTIF, pubblicati i risultati della ricerca sulla “Learning Enterprise”

Learning enterprise - Trasformazione digitale - Comunicazione Imc

Learning enterprise - Trasformazione digitale - Comunicazione Imc

Il CeTIF ha pubblicato i risultati della ricerca: La Learning Enterprise: Sinergie tra Formazione e Comunicazione nella Digital Organization, svolta in collaborazione con Arcadia, che ha permesso di continuare il confronto delle pratiche di uso del Social Learning analizzando gli aspetti peculiari della Digital Organization. La ricerca – si legge in una nota – ha analizzato le modalità di dialogo tra le funzioni HR, Formazione e Comunicazione “focalizzando l’attenzione sugli attori coinvolti, i contenuti veicolati, i processi interessati e le tecniche innovative a supporto”.

Il 70% dei partecipanti alla ricerca reputa importante innovare le modalità di fruizione dei contenuti formativi, a fronte di un 50% che reputa necessari maggiori investimenti in tecnologie. Secondo il 90% dei partecipanti, il principale fattore abilitante per lo sviluppo del Social Learning è la fiducia nei contenuti proposti, mentre tra gli ostacoli viene indicata la mancata sponsorship da parte del management, che sembra iniziare a comprendere le grosse potenzialità insite nella Digital Transformation e che quindi deve essere sfruttato come booster per futuri progetti di Social Learning.

I lavori hanno coinvolto i responsabili HR, Formazione e Comunicazione di Allianz Bank, Banca IFIS, CheBanca!, CNP UniCredit Vita, Credit Agricole Cariparma, Credem, ITAS Assicurazioni, Poste Italiane, Sara Assicurazioni e Unipol Banca.

La Digital Transformation – prosegue la nota del Centro di ricerca in Tecnologie, Innovazione e Servizi finanziari dell’Università Cattolica di Milano“sta portando grandi cambiamenti nel mondo finanziario e gli investimenti richiesti in termini economici e di processo sono significativi e sfidanti. L’evoluzione più importante riguarda il rapporto con il Cliente finale (Customer Centricity, Customer Insight,..); tuttavia ci si sta accorgendo che è necessario guardare anche all’interno dell’organizzazione per progettare la “Internal” Digital Transformation e costruire una Learning Enterprise. I promotori di tale processo devono essere i responsabili HR, Formazione e Comunicazione, oltre al Top Management. A loro è richiesto di trasformarsi per primi”.

“La trasformazione – commenta Clelia Tosi, Senior Research Manager di CeTIF – è infatti in prima battuta una rivoluzione strategica e culturale che implica il ripensamento totale dei processi, degli strumenti, dei ruoli e delle dinamiche interne all’organizzazione. Fiducia, collaborazione, autonomia, delega, responsabilità sono le parole chiave della Learning Enterprise”.

La Learning Enterprise, spiegano ancora dal CeTIF, “è caratterizzata da esperienze formative differenti e concatenate, dove ciascuna mantiene la propria autonomia e caratteristica, ma integrate l’una con l’altra, danno un risultato con alti livelli di personalizzazione ed efficacia. L’apprendimento diventa immersivo, caratterizzato dall’alternanza di aula, affiancamento on the job, tutorship e realtà virtuale diventando un percorso formativo mirato, veloce e snello, personalizzato alle esigenze della singola risorsa. I responsabili HR e Formazione assumono un ruolo strategico nel gestire queste dinamiche e sono chiamati a progettare percorsi formativi idonei al raggiungimento degli obiettivi di crescita aziendale e personale”.

“L’apprendimento diventa snello, facile, veloce, immersivo e personalizzato grazie all’integrazione di tecnologie e metodologie innovative come simulatori e piattaforme gamificate – afferma Orazio Stangherlin, CEO di Arcadia –. Ciò consente di apprendere divertendosi in maniera coinvolgente, creando vere e proprie esperienze di apprendimento personalizzate in base alle effettive esigenze e richieste formative di ogni persona”.

Intermedia Channel


E-textbook “La Learning Enterprise: Sinergie tra Formazione e Comunicazione nella Digital Organization”

Related posts

Top