Chivasso (TO): 161 frodi assicurative, in quattro ai domiciliari

Chivasso (Foto sam-blackrabbit.blogspot.it) Imc

Chivasso (Foto sam-blackrabbit.blogspot.it) Imc

(di Gianni Giacomino – La Stampa Torino)

Falsificavano i documenti per ottenere polizze a basso costo e risarcimenti più cospicui in caso di incidente

Avevano creato un’associazione specializzata in truffe e frodi assicurative. Riuscivano ad applicare dei forti sconti sui premi da pagare falsificando la documentazione delle polizze auto.

Oggi i carabinieri della Compagnia di Chivasso hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare del tribunale del riesame di Torino per «associazione a delinquere finalizzata alla truffa aggravata e frode assicurativa» a quattro persone, tutte ai domiciliari. Si tratta di M. C., 35 anni, disoccupato di Caluso, M. S. 25 anni, di Viù, assicuratore, incensurato. G. S. 51enne residente a Volpiano, ha invece l’obbligo di firma. I militari, comandati dal capitano Pierluigi Bogliacino, hanno anche eseguito l’ordinanza emessa dal gip del tribunale Ivrea nei confronti di A. M., 50 anni, di Volpiano, accusato degli stessi reati degli altri indagati. Gli investigatori hanno accertato che le truffe sarebbero avvenute in Piemonte e Campania negli anni 2013 e 2014.

I nuovi provvedimenti cautelari – emessi dal tribunale del riesame di Torino a seguito di ricorso presentato dalla procura di Ivrea nei confronti della prima ordinanza custodia cautelare del gip, in quanto non riconosceva tutti gli episodi di reato contestati – stabiliscono la responsabilità degli indagati nella commissione di 161 truffe ai danni della società assicurativa «Allianz s.p.a.» finalizzate ad ottenere forti sconti nel pagamento dei premi assicurativi e risarcimenti più veloci in caso di incidenti stradali.

Related posts

Top