Claider, l’assistente tascabile in caso di sinistro

Claider

Claider“Qualunque danno. Senza affanno”. Si presenta con questo slogan Claider, nuova App italiana che scrive la denuncia assicurativa al posto dell’utente completamente via smartphone. Sarebbero ben oltre cento gli scenari di sinistro all’interno dei quali l’app ritiene di poter accompagnare l’assicurato, dalla raccolta di foto e documenti utili a descrivere il danno subito o provocato, fino all’invio della denuncia completa e corretta all’assicuratore. “Un vero e proprio assistente tascabile”.

Claider prevede schermate e tutorial in ogni passaggio che accompagnano nella compilazione. In caso di danno, invita a scegliere lo scenario aderente tra quelli preimpostati, geolocalizza sulla mappa il luogo dell’evento, aiuta a descrivere il tipo di danno, l’entità e la circostanza in cui è avvenuto ed indica le informazioni personali e i dati della polizza da inserire per una denuncia corretta.

Dalla primavera 2018, scattando una foto ai loro documenti, l’app permetterà inoltre di inserire i dati delle persone coinvolte, feriti o testimoni.

Claider suggerisce anche le cose importanti da documentare per la specifica situazione, fa acquisire le immagini fotografiche più indicate per il tipo di incidente e mostra il riepilogo della denuncia, che dopo l’ultimo controllo può essere inviata direttamente al proprio assicuratore.

Grazie anche a tutti questi passaggi, la promessa degli sviluppatori dell’app è quella di far ottenere agli utenti il risarcimento dovuto in tempi rapidi.

Claider nasce come progetto indipendente – “frutto di più di quindici anni di esperienza nella gestione e valutazione dei danni nei sinistri assicurativi” – e non è collegata ad alcuna compagnia assicurativa. I creatori dell’app sottolineano di aver assistito “oltre 250.000 persone danneggiate” e di averle supportate in incendi, furti, allagamenti, incidenti stradali, ma anche in alluvioni e terremoti. Le competenze acquisite hanno permesso loro “di riscrivere il processo di denuncia danno per renderlo semplice, intuitivo, snello e veloce”.

Dal punto di vista delle compagnie, l’app può invece rappresentare “un ponte tecnologico tra assicurati ed assicuratori” (ma anche un “concreto canale” con broker e agenti) e consentire loro “di superare e risolvere facilmente sia il momento critico del danno, sia la compilazione sempre così complicata, della denuncia di un sinistro”.

Il progetto Claider, oltre alla app gratuita rivolta agli utenti, prevede un gestionale web a pagamento proposto a compagnie di assicurazione dirette, ai broker ed agli agenti. Il servizio è offerto con un abbonamento attivabile direttamente via web e proporzionale al numero polizze. E’ previsto un periodo di prova gratuito di due mesi.

Intermedia Channel

Related posts

Top