Concerto per Milano, grande successo per la settima edizione

Concerto per Milano 2019 (Foto G. Hanninen) Imc

Concerto per Milano 2019 (Foto G. Hanninen) (2) Imc

Allianz con la Filarmonica della Scala, diretta dal Maestro Riccardo Chailly, per il grande concerto in Piazza del Duomo, atteso appuntamento gratuito con la grande musica classica, diventato una consolidata e amatissima tradizione per la città

Si è svolto lo scorso 9 giugno in Piazza del Duomo a Milano l’annuale appuntamento sinfonico gratuito “che trasforma il cuore del capoluogo lombardo in una sala da concerto sotto le stelle”.

Giunto alla sua settima edizione, il Concerto per Milano (nella foto, di G. Hanninen, un momento dell’evento di quest’anno), realizzato con il patrocinio del Comune di Milano grazie al sostegno di Allianz, nella veste di main sponsor dell’evento fin dal 2013 (assieme ad UniCredit), ha attratto oltre 20.000 persone presenti in piazza, unitamente alle molte altre che hanno potuto seguire la diretta televisiva in Italia e all’estero.

Protagonisti della serata la Filarmonica della Scala e il Maestro Riccardo Chailly, che ha diretto la Sinfonia n. 9 in mi min. di Antonín Dvořák e ha celebrato Nino Rota, “uno dei compositori italiani più originali e prolifici del Novecento”, nel quarantesimo della scomparsa.

“Il Maestro Chailly e l’Orchestra Filarmonica della Scala hanno ancora una volta emozionato e affascinato il pubblico presente, con un’esibizione di altissimo livello, creando un’atmosfera incantevole, unica al mondo – ha commentato Maurizio Devescovi, direttore generale di Allianz Italia. Siamo sempre più orgogliosi di contribuire alla realizzazione di questo appuntamento diventato ormai una tradizione molto attesa dai milanesi e non solo. Allianz è main sponsor del Concerto per Milano fin dalla sua prima edizione ed è a fianco della Filarmonica della Scala da circa vent’anni. Sinceri ringraziamenti al Maestro Chailly e a tutti i maestri dell’Orchestra”.

Come anticipato, la serata si è aperta con la sinfonia del boemo Dvořák, detta “dal Nuovo Mondo” per l’ispirazione al folklore americano, per poi proseguire con le opere di Nino Rota: la Suite del balletto “La Strada”, dal film omonimo di Federico Fellini (Oscar nel 1957 come miglior film straniero), e Risatine Maliziose e Galopp, brani estratti dalla colonna sonora del film “Prova d’orchestra” (1979). Il concerto si è chiuso con un bis del Maestro Chailly e della Filarmonica della Scala con un’habanera messicana, Danzón N. 2 di Arturo Márquez.

Intermedia Channel

Related posts

*

Top