CONTINUA L’AVVICINAMENTO TRA SNA ED UNAPASS

Claudio Demozzi e Massimo Congiu IMC

Il cammino verso la possibile unificazione tra SNA ed UNAPASS prosegue a piccoli passi, ma un rapido scambio epistolare tra i due presidenti sembra tracciare la via con rinnovata convinzione.

Ha preso l’inziativa Massimo Congiu (a destra nella foto), presidente UNAPASS, che lo scorso 20 novembre ha espresso in una lettera diretta al presidente SNA il desiderio di “esplicitare un percorso lineare, trasparente e condiviso, nei tempi, nelle forme e nei contenuti, volto a sgombrare il campo da ogni reciproca atavica resistenza, senza preclusioni o pregiudiziali di sorta. E’ con questi propositi che intendiamo proporvi un confronto di merito su alcuni temi a partire dalla domanda su quali intermediari intendiamo rappresentare, ovvero, come gestire la rappresentanza delle diversità qualitative (mono, pluri, indipendenti), come ed attraverso quale forma associativa, organizzativamente e statutariamente intesa; è da approfondire, altresì, il rapporto che intendiamo tessere con i Gruppi Agenti, quale il loro ruolo ed il loro livello partecipativo“.

La riflessione di Congiu si evidenzia anche in quella che potrebbe essere una bozza di linea comune da seguire assieme allo SNA: “Le Associazioni sindacali generaliste trovano la loro essenziale funzione nella negoziazione di un accordo nazionale con la “Controparte”: il mancato esercizio di tale funzione, anche se dipeso dalla indisponibilità della Controparte medesima, ne mette in discussione la ragione dell’esistere; su quali contenuti e in quali forme intendiamo riaprire il confronto con ANIA?“.

La risposta di Claudio Demozzi (a sinistra nella foto) su queste tematiche non si è fatta attendere. Il presidente SNA prende atto con soddisfazione della volontà espressa da UNAPASS di compiere un percorso comune e condiviso che finalmente tolga di mezzo resistenze di lungo periodo, preclusioni e pregiudiziali nei rapporti tra le due associazioni.

Demozzi ricorda anche che alcuni recenti segnali di avvicinamento hanno compiuto dei passi in questa direzione, con la condivisione di “obiettivi strategici comuni“, e che SNA ha costituito da tempo un proprio gruppo di lavoro volto a lavorare all’unificazione tra i due soggetti. A questo riguardo, Piero Melis e Tonino Rosatohanno ricevuto specifiche indicazioni politiche ed operative, su delibera dell’Esecutivo Nazionale“.

Il presidente SNA conclude quindi la sua lettera dicendosi “pronto al confronto, ad esaminare qualsiasi criticità, con lo scopo di riprendere, insieme, il cammino di avvicinamento. Quale prima proposta operativa, rinnovo l’invito ad incontrare il nostro Gruppo di Lavoro “unificazione”, ad affrontare le principali questioni che ci dividono e quelle che ci possono unire“.

Consulta e scarica la lettera di Massimo Congiu

Consulta e scarica la lettera di Claudio Demozzi

Intermedia Channel

Related posts

Top