“Contratti semplici e chiari”, l’IVASS indica i tempi per la revisione dei contratti

Contratti - Firma - Assicurazione Imc

Contratti - Firma - Assicurazione Imc

Con una lettera al mercato indirizzata alle imprese, l’Istituto ha dettato l’agenda per adeguare i contratti secondo le linee guida elaborata dal tavolo tecnico a cui hanno contribuito ANIA e le associazioni degli intermediari (agenti e broker) e consumatori 

Come anticipato in un articolo pubblicato nella giornata di ieri, l’ANIA e le associazioni di agenti, broker e consumatori hanno elaborato Contratti semplici e chiari, le nuove linee guida per le polizze di assicurazione che intendono favorire la consapevolezza del consumatore al momento dell’acquisto di una nuova soluzione, rendendone più comprensibile il contenuto e le coperture assicurative che la compongono. Sono inoltre previste novità riguardo alla struttura e al linguaggio dei contratti, resi maggiormente comprensibili.

L’iniziativa segue un preciso invito dell’IVASS, che a questo proposito ha inviato nella giornata di oggi una lettera al mercato indirizzata alle imprese, nella quale si ricorda come questa necessità nasca dalla gestione – da parte dell’Istituto – dei reclami degli assicurati, che hanno messo in luce frequenti motivi di insoddisfazione della clientela derivanti “dal fatto che le clausole contrattuali non sono sempre chiare ed univoche, soprattutto in tema di garanzie (ciò che è coperto dall’assicurazione) ed esclusioni (ciò che non è coperto)”; questa specifica attività dell’IVASS ha anche evidenziato come la comprensione del prodotto da parte dell’assicurato sia spesso ostacolata da sovrapposizioni e ridondanze, che possono essere fonte di conflitto in caso di sinistro.

Nell’apprezzare i risultati raggiunti dal tavolo tecnico congiunto in merito a semplificazione e chiarezza dei nuovi contratti di assicurazione, l’Istituto ritiene importante che le compagnie “aderiscano alle linee guida e diano quanto prima progressiva attuazione alle stesse, procedendo alla redazione e revisione dei contratti secondo una tempistica che tenga conto di criteri di proporzionalità e significatività”.

Nelle intenzioni dell’Istituto, la revisione contrattuale deve consentire, per i prodotti assicurativi di nuova commercializzazione, di applicare le linee guida al più tardi a partire dal 1° gennaio 2019 e per i principali prodotti in commercio, di completarne la rivisitazione (sempre secondo le linee guida delineate) nel corso dello stesso anno.

L’IVASS chiede inoltre alle imprese che i prodotti rivisti rechino in copertina l’indicazione che gli stessi sono redatti secondo le linee guida del tavolo tecnico e di comunicare all’Istituto stesso (alla casella di posta dedicata semplificazione.contratti@ivass.it) quali prodotti sono stati rivisti secondo tali linee guida, anche al fine di consentire all’Istituto di darne informativa sul proprio sito.

La comunicazione è prevista dal 1° gennaio 2019 e successivamente ogni tre mesi, fino al completamento della revisione dei contratti (ed è da effettuarsi anche in caso di revisioni che fossero attuate prima di tale data).

L’Istituto richiama infine l’attenzione delle imprese sull’importanza di indicare, nei prodotti di assicurazione contro i danni diversi dalla Rc auto, un termine entro cui le imprese si impegnano a corrispondere l’indennizzo all’assicurato, “termine da fissare coerentemente alla natura del rischio e alla complessità degli accertamenti necessari per la liquidazione del danno”.

Intermedia Channel

Related posts

Top