CONVENTION GAM-MAGAP, IL DOCUMENTO CONCLUSIVO

GAM-MAGAP

GAM-MAGAPOltre 500 Agenti della Milano Assicurazioni, “che rappresentano una realtà operativa di migliaia di addetti ai lavori e milioni di clienti, consapevoli di costituire una parte molto importante del mercato assicurativo italiano“, sono intervenuti alla Convention di Milano dell’11 giugno u.s. “mossi dalla preoccupazione per il loro futuro, che appare compromesso avendo appreso che saranno destinatari di una o più operazioni di spin-off, con conseguente vendita ad altri players del mercato, peraltro al momento non conosciuti“. E’ questo l’incipit del documento conclusivo, approvato all’unanimità, con il quale GAM e MAGAP hanno concluso i lavori in seduta congiunta.

Gli Agenti Milano contestano e non condividono il processo di cessione “per di più anche frazionata“, che a loro parere aggrava ulteriormente i sacrifici richiesti alla rete dopo le travagliate vicende del Gruppo FonSai, delle quali hanno “unicamente subito ricadute negative di immagine senza averne colpa alcuna“.

GAM e MAGAP, esprimono inoltre forte disappunto “per le modalità attraverso le quali il Gruppo Unipol intende dare esecuzione alle disposizioni dell’Antitrust, senza tenere in alcun conto le istanze avanzate dalla Rete Agenziale a salvaguardia dei valori professionali, di immagine, etici ed umani coinvolti” e ribadiscono il valore della rete nella sua integrità, respingendo nettamente sia le cessione della stessa che “l’eventuale perdita o cancellazione del prestigioso marchio“.

I GA Milano hanno quindi deliberato di “sottoporre ad immediata ed approfondita verifica” le operazioni di cessione così confermate dall’attuale gruppo dirigente Unipol, nonché “le loro ricadute e conseguenze giuridiche nei rapporti contrattuali in essere“. Inoltre, è stata data delega alle rispettive Giunte Esecutive “a ricercare sul mercato soluzioni alternative atte a garantire agli Agenti associati una garanzia di futuro meno incerta di quella prospettata“, invitando da subito gli stessi organi a preservare l’integrità dei Gruppi “rinforzando, da subito, anche la collaborazione tra gli Associati rappresentati avvalendosi degli strumenti oggi consentiti dalla legge 221/2012 (art. 22 comma 10 – Collaborazioni A con A) o soluzioni affini“.

Documento conclusivo Convetion GAM-MAGAP

Intermedia Channel

Related posts

4 Comments

  1. Gabriele said:

    Mentre lo SNA, seppur invitato ha preferiito disertare l’evento, mi é stato riferito che ANAPA non é stata invitata e francamente non capisco per quale motivo, visto che diversi agenti della MILANO sono iscritti ad ANAPA? Come mai questa discriminazione o esclusione da parte degli organizzatori? Sarebbero questi i principi democrartici ed il rispetto delle diversità di visione? Propirio in ambito FONSAI, nonostante da anni fanno parte di un’unica compagnia, continuanuano a essere divisi in numerosi gruppi, compresa la Milano stessa che é divisa in due, dovrebbero essere i primi a rispettare le diversitá delle asssociazioni di categoria. Invece, hanno fatto prevalere i personalismi e le gelosie. Auspichiamo che in futuro ci sia maggiore rispetto della democrazia e della par condicio. .

  2. Gianni said:

    …ma davvero lo SNA non era presente ? …e con quale giustificazione ? …su Assinews di stamattina c’è un resoconto davvero poco lusinghiero per Demozzi…urge, se possibile. una smentita…

    • Alessandro said:

      Io c’ero. Ti confermo che lo SNA non era presente.

  3. Gianni said:

    …veramente una cosa indegna…il marchio non si tocca, le agenzie le vendiamo qua e là a spizzichi e bocconi, magari anche applicando i dati Ivass (od Ania poi si vede) provincia per provincia…credo che i GAA ed i Sindacati debbano agire immediatamente per mettersi di traverso rispetto a questo vero e proprio mercato delle vacche…sono curioso di conoscere la posizione di ANAPA su questa problematica…

Comments are closed.

Top